Hits: 127

(g.l.) Il Premio Hemingway torna finalmente “dal vivo”, invitando a credere nella ripresa post-pandemica. E va alla scrittrice Dacia Maraini per la Letteratura, all’artista Franco Fontana per la Fotografia, allo scienziato Stefano Mancuso per l’Avventura del pensiero e al regista Carlo Verdone quale Testimone del nostro tempo. Sono questi, infatti, i vincitori del Premio Hemingway 2021, promosso dal Comune di Lignano Sabbiadoro con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, attraverso la consolidata collaborazione con la Fondazione Pordenonelegge. «Ringrazio la Giuria per il prezioso lavoro svolto che, ancora una volta, consegna alla Città di Lignano Sabbiadoro e a questa edizione del Premio Hemingway personalità di grandissimo spessore culturale e prestigio per la nostra nazione, arricchendo così il patrimonio di eventi della stagione turistica – ha affermato il sindaco Luca Fanotto, in occasione dell’incontro di annuncio dei vincitori -. Ringrazio altresì il presidente della Fondazione Pordenonelegge Michelangelo Agrusti per la felice e proficua collaborazione con il nostro Comune. Dopo l’ultima edizione, che purtroppo ha dovuto vedere annullata la presenza del pubblico, quest’anno, grazie anche alla campagna vaccinale, potremo garantire un’edizione alla presenza dal vivo di queste eccellenze della cultura».

I vincitori sono stati annunciati ieri dallo stesso primo cittadino con l’assessore comunale alla Cultura Ada Iuri, alla presenza degli assessori regionali alla Cultura Tiziana Gibelli e alle Attività produttive Sergio Emidio Bini, e del presidente di Fondazione Pordenonelegge Michelangelo Agrusti, assieme ai giurati del Premio Hemingway Alberto Garlini, presidente, e Gian Mario Villalta, direttore artistico di Pordenonelegge. Integrano la Giuria del Premio Hemingway lo storico della fotografia Italo Zannier, il sindaco Luca Fanotto e il presidente della Regione Massimiliano Fedriga.

La 37ª edizione del Premio dedicato ad Ernest Hemingway torna dunque in presenza venerdì 25 e sabato 26 giugno, dopo l’edizione 2020 celebrata solo in via digitale a causa della sospensione pandemica, e guarda alla ripresa degli eventi culturali: «Il Premio dedicato ad Ernest Hemingway – ha affermato l’assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli – è fra gli appuntamenti culturali più attesi nel calendario regionale e che meglio esalta e premia le eccellenze nazionali nel campo della letteratura, scienza, cinema e fotografia. Un evento fra i primi a tornare in presenza in quest’estate 2021 che, speriamo, possa rappresentare anche per Lignano Sabbiadoro un ritorno alla normalità». Ha aggiunto il collega al Turismo Sergio Emidio Bini: «Oltre a onorare l’intero Friuli Venezia Giulia portando a Lignano Sabbiadoro un prestigioso ventaglio di ospiti, selezionati tra i più rilevanti conoscitori e interpreti attraverso l’arte e la letteratura delle molte sfaccettature dalla società contemporanea, l’edizione 2021 del Premio Hemingway rappresenta un importante segnale di ripartenza per il settore culturale e turistico, ed in particolare, attraverso lo streaming live, la capacità di quest’ultimo di evolversi per raggiungere una platea ancora più ampia di spettatori».
Valore aggiunto dell’edizione 2021 del Premio Hemingway, ereditato dall’esperienza in tempo di pandemia, sarà infatti lo streaming live degli incontri per spettatori di qualsiasi latitudine e quindi per una platea molto più vasta di quella raggiungibile solo in presenza. Novità di questa edizione, rispetto alle ultime stagioni del Premio Hemingway, sarà la sede scelta per la cerimonia di premiazione, da sempre il momento culminante dell’evento: «La grandezza dei premiati di quest’edizione meritava lo spostamento in Arena Alpe Adria – ha spiegato infatti l’assessore Ada Iuri – suggellando così la felice collaborazione avviata con Pordenonelegge nel 2014 grazie al presidente Pavan, e che trova ora, nelle vivaci intuizioni del presidente Agrusti, ulteriore nuova linfa. Sarà una serata in cui riempire l’anima di tramonti e di cultura».
«Il Premio Hemingway si ripresenta al suo pubblico con coraggio – ha osservato il leader della Fondazione Pordenonelegge, Michelangelo Agrusti – e con la consapevolezza di un ruolo “apripista” fra i grandi eventi culturali della stagione estiva alle porte. Naturalmente sarà riservata la massima attenzione alla sicurezza, nella fruizione degli incontri pubblici organizzati fra il 25 e il 26 giugno, nel cuore di Lignano». «I dialoghi con i vincitori del Premio Hemingway – ha aggiunto il presidente di Giuria Alberto Garlini – saranno così, anche quest’anno, “spina dorsale” di un piccolo festival che unisce approfondimento culturale e suggestione dei luoghi, polarizzando l’attenzione sulla “piccola Florida italiana”, tanto amata dal grande scrittore statunitense. La piacevolezza delle splendide spiagge di Lignano e le suggestioni della sua laguna si incroceranno alla profondità culturale delle riflessioni stimolate con gli eventi del Premio».

L’Arena Alpe Adria a Lignano.

Attraverso i suoi vincitori la 37ª edizione del Premio dedicato ad Ernest Hemingway celebra, ancora una volta, la straordinaria capacità del grande autore americano di guardare nel profondo dell’animo umano: quattro categorie come un poliedrico sguardo dedicato ad Ernest Hemingway e al suo passaggio nella Lignano dell’aprile ’54, che accoglieva il grande scrittore, pochi mesi dopo essere stato insignito del Premio Nobel per la Letteratura. Momento culminante della due giorni sarà appunto la cerimonia di premiazione, programmata nell’Arena Alpe Adria sabato 26 giugno, alle 20, alla presenza della Giuria e dei vincitori. Considerata la location open air, in caso di maltempo la cerimonia si sposterebbe al Cinemacity, con capienza inferiore: per questo le prenotazioni, aperte online sul sito www.premiohemingway.it da lunedì 7 giugno alle 9, saranno accolte con riserva e in caso di pioggia potrà accedere alla cerimonia solo il numero di persone ammesso al CinemaCity. La conferma della prenotazione sarà inviata entro mercoledì 23 giugno via mail. Le giornate di venerdì 25 e sabato 26 giugno si trasformeranno in un cartellone di incontri programmato al CinemaCity di Lignano Sabbiadoro: l’occasione per conoscere meglio i vincitori del Premio Hemingway grazie a suggestive conversazioni in presa diretta per il pubblico, secondo le norme previste per la fruizione degli eventi in presenza. Anche in questo caso sarà possibile prenotarsi dal 7 giugno alle 9 sempre dal sito del Premio e fino a esaurimento dei posti disponibili.
Arrivederci, dunque, al grande appuntamento di fine giugno. Nell’attesa, avremo modo di conoscere meglio su questo sito, attraverso più dettagliate informazioni, i profili dei quattro premiati, e cioè Franco Fontana, Stefano Mancuso, Dacia Maraini e Carlo Verdone.

—^—

In copertina, Ernest Hemingway, il giornalista e scrittore americano ricordato dal Premio di Lignano.

Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento