di Gi Elle

Ma come – qualcuno a Cividale potrebbe dire – è appena cominciato l’Avvento che già si parla  di Carnevale? E invece niente di più appropriato, perché il periodo più allegro e frizzante dell’anno segue immediatamente quello natalizio che si conclude con la festa dell’Epifania che nella città ducale è celebrata con particolare solennità. E allora questo è il momento ideale per ammirare anche una bella mostra allestita nella sede centrale di Civibank, alle porte della città, dedicata appunto al Carnevale. Ma a un Carnevale tutto speciale chiamato “Pust.
Il “Pust”, infatti, è il tradizionale Carnevale delle Valli del Natisone caratterizzato dalle tipiche maschere raffiguranti diavoli e creature similari che animano le stradine dei paesi valligiani durante il periodo carnascialesco, ma questa tradizione è diffusa anche nel Tarcentino dove queste maschere sono chiamate Tomats. Antonio Trinco è un artigiano-artista nativo di Rodda, piccola frazione di Pulfero, uno dei paesi-simbolo di questa tradizione,  il quale sin dal 2006 si cimenta nella realizzazione di tali maschere utilizzando legno di castagno, il suo preferito, ma anche noce, tiglio, betulla, ciliegio e altre specie che popolano i boschi di quel territorio. Lo ha introdotto e sollecitato a questa attività artigiana una sua zia, anch’essa mascheraia autodidatta, e lui si è ritagliato un posto particolare all’interno del Consorzio mascherai alpini di cui frequenta spesso i simposi organizzati dal benemerito sodalizio.
Ma Trinco non realizza solo mascheroni, che predilige non dipingere per lasciare invece visibili  i colori e le venature naturali del legno. Si diletta pure a creare ciotole dal vago sapore primordiale utilizzando il tornio per la lavorazione del legno. Con questa tecnica, e attraverso la selezione delle varie essenze dei boschi delle Valli del Natisone, l’artista realizza pezzi unici che presentano peculiarità cromatiche e strutturali.
Una panoramica di queste opere è visibile da alcuni giorni a Cividale appunto nella moderna sede di Civibank, in via Senatore Guglielmo Pelizzo, in orario di sportello, e ha già attratto l’attenzione di molti clienti e ospiti della banca per la sua originalità. La rassegna vuol essere un omaggio ad una artista-artigiano del territorio che da tempo si impegna in questa sua singolare attività volta a tutelare una particolare tradizione delle Valli esponendo le sue opere in varie rassegne perlopiù lungo tutto il confine orientale friulano, ma non solo.

—^—

In copertina e qui sopra maschere e ciotole realizzate da Antonio Trinco ed esposte nella sede di Civibank.

Hits: 101

, , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento