Interessanti proposte tra oggi e domani in Friuli Venezia Giulia, da Prepotto a Valvasone, da Pordenone a Ragogna. E in televisione tornano “I Nostri Angeli”. Ma ecco di che cosa si tratta in dettaglio.

PREPOTTO – “Un calice a teatro per assaporare piccoli sorsi di cultura e di divertimento”: è la proposta-invito che arriva da Prepotto dove c’è la Rassegna teatrale itinerante nel cuore del Friuli Colli orientali, organizzata dal Gruppo teatrale El Tendon con il patrocinio del Comune di Corno di Rosazzo, la collaborazione del Gruppo Viticoltori dei Colli Orientali del Friuli e la partecipazione del Gruppo folcloristico “Lis Primulis” di Zampis di Pagnacco. L’appuntamento è fissato per questa sera, sabato, alle 20.45 nell’Area Palaschioppettino di Prepotto. Protagonista il Grup Teatral La Gote di Segnacco di Tarcento con la partecipazione di Caterina Tomasul in arte “Catine”.
Sulla scena “Babis, cjacaris, barufis e cuars”. Personaggi e attori: Tunine, padrona di casa – Miriam Colautti; Gjelie, nuora di Tunine – Lorenza Lertola; Catine, amica di Tunine – Alba Milisso; Vitorie, amica di Tunine – Sabrina Verona; Checo, figlio di Tunine – Alan Trottner; Marta, moglie di Ercole – Oriana Giorgione; Silvia Saltinbocca – Sabrina Verona; Ercole, marito di Marta – Ivano Filiputti; Gilda, una giovane – Linda Zaccomer. Scenografia e luci Pacifico Simeoni; Testo e regia Giovanni Mariotti. La serata sarà aperta da un balletto folcloristico e conclusa da un momento conviviale. Per ulteriori informazioni rivolgersi al Gruppo Viticoltori dei Colli orientali del Friuli chiamando il numero 0432753568.

VALVASONE –  Oggi secondo giorno di “Medioevo a Valvasone”, la rievocazione storica giunta alla sua 27edizione e ispirata quest’anno alla lotta tra vizi e virtù narrata nel poema Psychomachia di Prudenzio. Dopo la prima notte “magica”, il borgo antico si prepara ad ospitare il pubblico già dalle 12 con l’apertura delle taverne. Infatti il Grup Artistic Furlan (organizzatore dell’evento) ha mantenuto anche quest’anno, dopo il positivo riscontro dello scorso, la giornata del sabato pomeriggio tutta dedicata alle famiglie con i bambini. Dopo il pranzo, i piccoli potranno conoscere da vicino gli animali domestici e da cortile tipici della vita medievale. Riconfermata anche quest’anno l’avventura medievale. Infatti, dalle ore 15.30, tutte le bambine e i bambini che giungeranno al Brolo di Valvasone potranno vivere l’assalto al castello: un’avventura medievale in costume pensata per i minori dai 6 ai 14 anni. I giovani eroi, vestiti come soldati del castello, scopriranno il significato e la natura del leggendario codice cavalleresco e si troveranno coinvolti nella lotta per il controllo del regno. A contenderselo sono un usurpatore che, tra vizi e avarizia, vessa il popolo approfittando della sua posizione e il legittimo re, che ha fatto delle virtù il suo unico scopo di vita. Non solo, i bambini potranno anche assistere in “prima fila” allo spettacolo dei rapaci in volo e alla giostra a cavallo e a piedi ed infine, godersi gli spettacoli di giullari, menestrelli e musici studiati ad hoc per il pubblico delle famiglie.
Tutti i posti esauriti invece per la Fiabesca Cena Medievale organizzata sempre per stasera nella magica cornice del chiostro dell’ex Convento dei Frati Servi di Maria. Sempre oggi, in programma alle 21 in piazza Castello anche il concerto di voce e arpa celtica Adriano Sangineto e alle 22 lo spettacolo del Teatro dei Misteri: Psychomachia, la lotta dei vizi e delle virtù. Alle 23.30 lo spettacolo col fuoco accenderà la notte dei festeggiamenti medievali. Calendario completo su www.medioevoavalvasone.it

Medioevo per i bambini a Valvasone.

PORDENONE – L’Arlecchino Errante invita oggi e domani a Pordenone e a Ragogna. Il primo weekend del festival a Pordenone vede l’arrivo della compagnia di Cosenza “Teatro dell’Acquario”, attiva dal 1975. La compagnia proporrà doma, alle 20, nell’ex convento di San Francesco a Pordenone “Giufà e il mare” (con Maurizio Stammati e Dilva Foddai, musiche Ambrogio Sparagna, scene e pupazzi Dora Ricca, testo e regia di Antonello Antonante).  Il “Teatro dell’Acquario” incontrerà il pubblico oggi nella sezione del festival denominata Club errante: alle 18.30 a la Vecia Osteria del Moro in centro a Pordenone racconterà il suo spettacolo e la sua storia degustando i vini della cantina Pitars di San Martino al Tagliamento. Tra gli appuntamenti del weekend a Pordenone anche Palco Risciò, improvvisazioni e lazzi delle maschere della Scuola sperimentale dell’Attore i cui allievi si muoveranno stamani per le vie del centro fino alle 12,30 su uno speciale e divertente pedalò.

RAGOGNA – Stasera, alle 21, a Ragogna, Corte del Castello (in caso di pioggia, Pieve di San Pietro), “Sguardo Leonardo”  con Claudia Contin Arlecchino e Gli Abitanti di Arlecchinia: musiche e proiezioni di Luca Fantinutti, consulenza artistica di Ferruccio Merisi. Serata realizzata in collaborazione con il Festival Art Tal Ort. Domani, alle 10 e alle 17.30, sempre a Ragogna, Castello Pieve di San Pietro, con pranzo di lavoro “Sguardo Leonardo” masterclass speciale “Arlecchino e Leonardo: la maschera, la forma, l’anima”. Conduce Claudia Contin Arlecchino con la collaborazione di Luca Fantinutti. Alla fine della giornata è prevista anche l’esperienza di indossare sul proprio volto le maschere in cuoio della Commedia dell’arte, fornite dal laboratorio artigianale Porto Arlecchino.

Il “Teatro dell’Acquario”.

TRIESTE – Grazie alla sede regionale Rai per il Friuli Venezia Giulia torna sul piccolo schermo “I Nostri Angeli”, il format condotto da Emma D’Aquino che era stato trasmesso nelle scorse settimane su Rai1. Il programma è dedicato ai vincitori del Premio Giornalistico Marco Luchetta e sarà trasmesso su Rai 3 a diffusione regionale domani 8 settembre, alle 10.05. A 25 anni dalle stragi di Mostar e Mogadiscio, Emma D’Aquino racconta “che mondo fa” in una originale e suggestiva Trieste che diventa il fil rouge del programma scritto da Laura Piazzi e Mirko Nazzaro con Matteo Caccia, Produttore esecutivo Monica Gallella regia di Cristiano Strambi.L’occasione per conoscere meglio molti protagonisti del Premio Luchetta come il presidente di Giuria Antonio Di Bella, direttore di Rai News 24, e come Diego Bianchi, il celebre ‘Zoro’ di Propagandalive – La7. Ci saranno anche Riccardo Iacona, Premio speciale della Fondazione Luchetta, Gian Antonio Stella, Premio Crédit Agricole FriulAdria Testimoni della Storia ed Enrico Mentana, direttore del TG La7, Premio Unicef I nostri Angeli. Un modo per festeggiare i primi 25 anni della Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin: la presidente, Daniela Luchetta, ricorderà nel corso del programma la genesi della Fondazione, all’indomani dei tragici fatti di Mostar quando, il 28 gennaio 1994, perdevano la vita i giornalisti Marco Luchetta, Alessandro Ota e Dario D’Angelo, seguiti nel tragico destino dal collega Miran Hrovatin, assassinato a Mogadiscio con Ilaria Alpi nel marzo 1994. Info: www. premioluchetta.it

Emma D’Aquino con Gian Antonio Stella sulle Rive di Trieste.

—^—

In copertina, ecco “Catine” che questa sera sarà protagonista a Prepotto.

Hits: 70

, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento