di Gi Elle

L’inizio della primavera coincide a Lignano – Pineta, per l’esattezza – con la conosciutissima “Festa delle cape”, giunta alla 35ma edizione. Si tratta della manifestazione popolare, di grande richiamo, cominciata già nello scorso fine settimana in piazza Marcello D’Olivo, che dà il via al ricco programma della nuova stagione nella famosa località turistico-balneare friulana. Con una finalità che merita d’essere sottolineata: tutto il ricavato va in beneficenza!

E oggi cogliamo la coincidenza con la pubblicazione della “Ricetta del sabato” per parlare proprio delle cape, proponendovi un piatto semplice e gustoso, che attinge alla tradizione: le cappelunghe cotte alla griglia.
Gli ingredienti sono quelli classici della cucina del mare. E quindi, oltre alle cappelunghe – la cui quantità varia a seconda del numero di persone che si siederanno a tavola -, buon olio extravergine d’oliva, ovviamente sale e pepe, ma anche una manciatina di prezzemolo tritato, prodotti che vanno amalgamati insieme ottenendo un preparato con cui insaporire proprio le cape.
Molto facile il procedimento. Innanzitutto, bisogna scaldare molto bene la griglia o la piastra di cottura. Quindi vanno disposte ordinatamente le cape che quando saranno bene aperte andranno cosparse, meglio aiutandosi con un pennello, con il preparato appena ricordato. Ancora un momento al caldo e le cappelunghe sono già pronte per essere servite. C’è chi le preferisce così semplicemente come ci vengono donate dalla fiamma, altri accompagnandole con qualche fettina di pane anche scottato sulla stessa griglia. E magari uno spicchio di limone, che però non tutti gradiscono in quanto potrebbe alterare il gusto del piatto. Questione di gusti: anche sul pesce, in generale, c’è chi il limone non lo consiglia proprio.
E il vino? Non ci sono dubbi: l’ideale è un fresco Friulano (da vitigno Tocai) delle vicine Doc Latisana o Annia. Ma per chi ama le bollicine va benissimo anche un Prosecco.

Ricordiamo, infine, gli orari della festa: oggi e domani dalle 11 alle 14.30 e dalle 17 alle 20.30. Ma dalle cucine, oltre alle cappelunghe o cannolicchi, usciranno anche vongole o peverasse, sarde alla griglia, impanate o in saor, calamari o seppioline, “tutto pesce – assicurano gli organizzatori dell’Aps “Al mare” (Associazione pescatori sportivi) – pescato nelle nostre zone”. E allora buon appetito!

La bellissima Lignano: con questa festa apre la nuova stagione. 

—^—

In copertina, le cape sulla piastra.

(Foto lignanosabbiadoro.com)

Hits: 37

, , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento