di Gi Elle

Oggi per la ormai consueta “Ricetta del sabato” facciamo tappa a Spilimbergo e in particolare in un “tempio” della sua ristorazione – La Torre di piazza Castello – per proporvi un piatto molto invitante che alla tradizione friulana abbina un pregiato prodotto delle limpide acque che fortunatamente ancora scorrono sul nostro territorio: il frico e la trota di San Daniele. Perché nella cittadina collinare non c’è soltanto il prosciutto ma anche la “regina”, frutto dell’acquacoltura. Settore produttivo cui era dedicato anche Acquafarm, il salone appena concluso alla Fiera di Pordenone e che aveva raccolto il testimone di “Cucinare”. Ecco, dunque, il piatto dello chef Marco Talamini, peraltro uno dei protagonisti proprio al salone della buona tavola e che era stato applaudito anche alle tre uscite 2018 di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, il Consorzio guidato da Walter Filiputti, con: “Rivisitazione di parmigiana di melanzane” – Sirch Merlot Friuli-Colli orientali (Castello di Spessa);  “Gambero croccante con ketcup di peperone” – Villa Parens Sauvignon Ruttars 2017 Collio (Lungomare di Grado);  “Crema di zucca con polvere di porcino e cozze” – Bastianich Vespa Bianco Friuli-Colli orientali (villa Brandolini d’Adda a Vistorta di Sacile).

 “Frico morbido con la regina di San Daniele”

Ingredienti:

Per la farcia:
200 g di Montasio fresco
200 g di patate
50 g di cipolline bianche Di Vita

Per la guarnizione:
100 g di regina di San Daniele
20 g di germogli mix

Preparazione:

Lessare le patate con la buccia, grattugiare il formaggio, tritare la cipolla e farla appassire con un po’ di burro e acqua per 10 minuti. Schiacciare poi le patate lesse, aggiungervi il formaggio e la cipolla mescolando bene. Cuocere il frico in padella antiaderente fino a formare una crosticina croccante da ambo i lati. Dividere il frico in quattro parti ed avvolgerle in fette sottili di trota affumicata formando dei cilindri.
Servire guarnendo con germogli e gocce di olio al pomodoro e al basilico.

Vino:

Riteniamo che un fresco Friulano (ex Tocai) della Doc Grave si sposi a meraviglia. Ma chi preferisce i rossi scelga pure un leggero Merlot della stessa denominazione di origine.

Infine, ancora il piatto frico-trota. 

 

LA TORRE

33097 Spilimbergo (Pordenone)
Piazza Castello 8
tel. 042750555
info@ristorantelatorre.net
Chef: Marco Talamini

www.ristorantelatorre.net

—^—

In copertina, il piatto del ristorante “La Torre” di Spilimbergo.

 

Hits: 530

, , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento