di Gi Elle

A Tricesimo è arrivata a metà del suo cammino la bella manifestazione “Spargs di Tresesin” dedicata a una coltura storica, quella degli asparagi, tanto da essere decantata da Pietro Zorutti, che il paese ha riscoperto con successo in questi ultimi anni, così da dedicare alla stessa una rassegna enogastronomica che è proposta in ben diciotto locali di capolouogo e frazioni, e che culminerà in una grande festa in piazza nel prossimo fine settimana. Oggi abbiamo scelto un piatto che vi proponiamo nella rubrica “La ricetta del sabato” e che in questi giorni viene presentato dallo chef Davide Medeot ai clienti del ristorante “Là di Boschet”. E’ per quattro persone:

“Tortelli asparagi e gamberi”

Ingredienti:
75 g di farina
50 g di semola rimacinata
1 uovo intero
30 g di tuorlo
200 g di asparagi
8 gamberi
1 carota
1 sedano
1 cipolla
2 pomodori
maizena
brandy
sale e pepe
olio extra vergine d’oliva q.b.

Preparazione:
Per prima cosa fare la pasta fresca con la farina, la semola, l’uovo e il tuorlo. Lavorare il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo, poi avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare in frigo qualche ora.
A parte fare un soffritto con sedano, carota, cipolla e un po’ d’olio, pulire i gamberi e aggiungere i carapaci al soffritto; far rosolare tutto insieme a fuoco vivace, fiammeggiare con il brandy. Aggiungere poi i pomodori tagliati a cubetti, un po’ d’acqua e far bollire per un’oretta il tutto.
A parte mondare e tagliare a cubetti gli asparagi, saltarli in padella con un po’ d’olio e sale e, una volta cotti, metterli in un colino a scolare.
Tritare i gamberi e unirli agli asparagi scolati e raffreddati.
Filtrare il brodo di gamberi, unirvi l’acqua degli asparagi ed addensare il tutto con un po’ di maizena sciolta in acqua fredda, andando a creare una crema per poi saltarvi i tortelli.
Stendere la pasta fresca, aggiungervi delle piccole palline di ripieno e formate dei tortelli con la forma a voi più gradita. Cucinarli in abbondante acqua salata, scolarli e saltarli nel sugo fatto in precedenza. Completare il piatto con una bella sgranata di pepe e un filo di buon olio extra vergine d’oliva.

Vino:
Sauvignon 2017 Ronco dei Pini.

Un’altra immagine del piatto. 

 

LA’ DI BOSCHET
Piazza Giuseppe Mazzini, 10
33019 Tricesimo
Tel. 390432853213
info@ladiboschet.it
Chef Davide Medeot

www.ladiboschet.it

 

 

Hits: 42

Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento