di Gi Elle

Segnaliamo tre invitanti appuntamenti tra oggi e domani da Udine a Fagagna, passando per Malborghetto-Valbruna, dove verrà presentato un giallo che è ambientato proprio nel Tarvisiano. Ecco, pertanto, le proposte in dettaglio.

UDINE – In molte antiche culture, il suono è stato ed è usato per pregare, guarire, meditare. Imparando non dalla teoria ma dall’esperienza, durante “Sound Healing – La sacralità della voce e del suono”, i partecipanti, guidati da Gabriele Filiputti, praticheranno tecniche di meditazione attraverso il respiro, la voce ed il movimento. Si tratta di un vero e proprio percorso che comincerà oggi (quando saranno fornite le basi) per proseguire poi in altri tre venerdì (il 24 gennaio, il 21 febbraio e il 13 marzo), nella sede dell’associazione Flor de Vida (via Pirona 4, località Paparotti, Udine), sempre dalle 18 alle 21. «Iniziando dalle vocali esploreremo la valenza energetica dei suoni che emettiamo. Condividendo semplici mantra della tradizione induista, infatti, possiamo imparare a renderci strumenti e ad ascoltarci in maniera diversa. Usando suoni e movimenti della tradizione taoista andremo a purificare gli organi interni. In questo modo aiuteremo il corpo a rigenerarsi e la mente a rilassarsi. Ci aiuteranno ad entrare in profondità le campane Himalayane ma non solo», ha spiegato Filiputti, che da molti anni si interessa alla musica dei popoli tribali.
BAGNI DI GONG – Non l’unico appuntamento proposto dall’associazione per questi primi mesi del 2020. Proseguono infatti gli appuntamenti con i “Bagni di Gong” condotti da Giorgio Londero (dopo quello del 10 gennaio, tutti i primi venerdì del mese, 7 febbraio, 6 marzo, 3 aprile, 8 maggio, dalle 20.30), ingresso su prenotazione, obbligatoria, chiamando 347.0391829, a offerta libera e consapevole. Il Bagno di Gong è una seduta di “massaggio sonoro” realizzato con le Campane Tibetane e dei Gong capaci di calmare la mente e mettere in vibrazione tutte le cellule del corpo.
PROVE GRATUITE DI YOGA IYENGAR – Proseguono anche le lezioni di prova, gratuite, di yoga Iyengar, con Alizia Murador. A gennaio, dopo quello di ieri, il prossimo appuntamento è fissato il 23, dalle 20 alle 21.30, sempre in via Jacopo e Giulio Andrea Pirona 4.
SERATA SPUMEGGIANTE – Si parlerà di segni e sincronismi con “Khen Aton” domani 18 gennaio dalle 21. Nella sede dell’associazione saranno fornite spiegazioni puntuali sui significati esoterici e simbolici, con scenette, atti teatrali, paradossi simbolici, koan zen e molto altro. L’obiettivo è riflettere sulla vita e su ciò che sta accadendo. La presenza va confermata a telefonicamente 328.8237431 oppure via mail morenut@libero.it.
MEDITAZIONE CELTICA CON ARPA – Sabato 25 gennaio dalle 20.30 è invece in programma una meditazione celtica con l’arpa, “Il Risveglio della Luce”. Francesca Pedrigi
condurrà un incontro di meditazione ed esplorazione delle energie di questo periodo dell’anno, accompagnata da Chiara Spizzo che suonerà l’arpa celtica. La prenotazione è obbligatoria, via mail a lachiamatadelbosco@yahoo.com oppure con un messaggio Whatsapp al 348.4330248.

MALBORGHETTO-VALBRUNA – Nella splendida cornice di Palazzo Veneziano, a Malborghetto, è in programma una serata speciale: oggi, dalle 18, Stefano D’Incà presenterà il suo romanzo d’esordio, “Angolo Oscuro” (Centoparole). La Valcanale, dunque, si tinge di “noir”! In duecento pagine, l’autore – già assessore comunale al Turismo di Tarvisio e per otto anni presidente regionale della federazione nazionale di arrampicata sportiva – trascina il lettore tra le vallate del ‘Drei Länder’ grazie a una scrittura originale e a scenari vividi.
IL CORPO SENZA VITA – La vicenda narrata è ambientata nella cittadina di Tarvisio (e non solo), estremo confine nord-orientale italiano, a pochi passi da Austria e Slovenia. In un giorno nevoso di dicembre, a ridosso della Ciclovia Alpe Adria, viene rinvenuto il corpo senza vita di un noto ristoratore locale. Gli inquirenti pensano si sia trattato di una rapina finita male. Non è dello stesso avviso Brenno Castiglioni, giornalista freelance e istruttore di arrampicata che, con l’occhio attento di un montanaro, pare cogliere dettagli significativi. Coadiuvato dall’amico e collega austriaco Hubert Hinteregger, Castiglioni darà vita a un’inchiesta serrata che si dipanerà, in maniera inaspettata, tra le placide valli del Tarvisiano e le aspre montagne carinziane. La verità che emergerà sarà sconvolgente.

FAGAGNACon Cage-Ideas, serata dedicata a John Cage e ai suoi mille pianoforti, domani alle 21 ritorna a Fagagna, nella sede abituale di Villa Aurora (in via Diaz, 47), il Salotto musicale del Fvg, dopo la partecipata presentazione di sabato scorso alla Libreria Martincigh di Udine, con il coinvolgente e appassionato intervento di Gary Brackett del Living Theatre di New York. E proprio da quell’esperienza straordinaria d’arte e vita prenderà le mosse anche l’attesa serata musicale, che vedrà la pianista Agnese Toniutti ripercorrere brani del repertorio di Cage per pianoforte, toy piano e pianoforte preparato, ma anche di Philip Corner e Tan Dun. In dialogo con le particolari sonorità, ci sarannodue opere d’arte, anch’esse eccezionale opportunità per chi parteciperà al Salotto, selezionate da Cristina Burelli, titolare della Libreria udinese e studiosa d’arte contemporanea, con cui il progetto musicale collabora per rendere ancor più appassionante l’atmosfera “salottiera”. Si tratta didue vere chicche: “Untitled 1967.  Etching on cream wove paper”, opera collettiva di Jasper Johns, Merce Cunningham e Lois Long (tirata in sole 5 copie, di cui una è nella collezione dell’Art Institute di Chicago), e inoltre un’opera su carta in tecnica mista di Bob Rauschenberg, degli anni ’80, presenza simbolica che ricorda l’amicizia e la collaborazione tra Cage, Rauschenberg e Cunningham. La pittura di Rauschenberg è stata molto influenzata dal contatto con la danza di Cunningham, per cui curava scene, costumi e luci. Per contestualizzare appieno l’arte degli anni ’60 a New York,  sarà visibile anche il libro fotografico di Ugo Mulas “New York: arte e persone”.
Il Salotto si conferma dunque occasione unica in regione di farsi coinvolgere nell’esperienza musicale e artistica contemporanea e sperimentale, dal ‘900 a oggi, più ricercata e di qualità a livello italiano e internazionale, opportunità davvero rara di ascolto e fruizione di una musica e d’arte diverse dal solito, ma anche di condivisione, perché chi vive queste serate ha anche la possibilità di approfondire e conversare con gli organizzatori e con i musicisti, a fine concerto, in un’atmosfera informale e rilassata, dal sapore di “casa”, gustando tisane e dolcetti profumati. Visto il numero limitato di posti, per partecipare è necessario tesserarsi e prenotazioni, con tre modalità per facilitare tutti: online su coropopmagico.wix.com/salottomusicale, oppure scrivendo a salottomusicalefvg@gmail.com o telefonando al 348 8027207 (Laura).
Il Salotto musicale del Fvg è organizzato dall’Associazione Coro POPMagico, con il patrocinio del Comune di Fagagna e con il sostegno di Tonutti Tecniche Grafiche. Sviluppata in piena sostenibilità è resa possibile dalla volontà congiunta di tutti i soci.

—^—

In copertina, la pianista Agnese Toniutti in una foto di Alessio Vicario.

Hits: 167

, , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento