Hits: 174

La scuola si video-racconta, in tempo di pandemia: la narrazione cinematografica esprime sentimenti difficili da comunicare, e un senso di disagio nuovo per i lunghi mesi di distanziamento e lontananza dalla scuola e dai propri compagni di classe. Lo evidenziano molti lavori presentati alla 37a edizione del Concorso internazionale di multimedialità “Videocinema&Scuola”, promosso dal Centro Iniziative Culturali Pordenone e da Presenza e Cultura. Oltre cinquanta opere in gara all’edizione 2020 del Concorso, che ha coinvolto e premiato studenti e insegnanti di tutta Italia: Ancona, Bitonto, Bologna, Caserta, Chieti, Enna, Ivrea, Massa e Carrara, Napoli, Padova, Pordenone, Ravenna, Roma, Torino, Treviso, Trieste, Udine e Venezia. E i lavori sono arrivati anche dalla Spagna e dalla Svizzera.


Anche quest’anno, a causa della pandemia, le premiazioni di “Videocinema&Scuola” diventano inevitabilmente virtuali: appuntamento con i vincitori sui canali social domenica 11 aprile, alle 10, assieme ai Papu, il notissimo Duo di cabarettisti Andrea Appi e Ramiro Besa. Le opere premiate potranno essere utilizzate a scopo didattico oppure come materiale di studio per corsi di aggiornamento. Resteranno inoltre a disposizione presso la videoteca del centro culturale Antonio Zanussi di Pordenone e visibili su www.centroculturapordenone.it/cicp

Ed ecco i vincitori: il Premio del Centro Iniziative Culturali Pordenone, dedicato alle Università, va a Caterina Monzani e Sergio Vega Borrego del Corso di Produzione dell’Istituto del Cinema di Madrid. “En venta” è un vero e proprio cortometraggio che ci porta in un piccolo appartamento dove si svolge la storia, un set claustrofobico in cui la macchina da presa si muove con disinvoltura, riassumendo in pochi minuti desideri, frustrazioni e aspirazioni dei personaggi. Il Premio Presenza E Cultura, riservato alle Scuole Secondarie di Secondo Grado, va a “Scorre e tutto scorre” delle classi del corso musicale dell’Istituto Istruzione Superiore Colajanni di Enna: in tempo di Covid si deve restare chiusi in casa, e allora può essere la musica – vera, coinvolgente colonna portante del video – a tendere il sottile filo rosso che porterà i ragazzi a ricostruire il loro “stare insieme”, in attesa che, a scuola, l’orchestra torni a suonare fisicamente unita. Alla classe 2a D della Scuola Secondaria Primo Grado dell’Istituto Comprensivo Matteotti di Alfonsine (Ravenna) va il Premio Centro Culturale Casa Antonio Zanussi, dedicato alle Scuole Secondarie di Primo Grado: “Distanti oggi, per riabbracciarci domani (con più forza)” è una testimonianza del tempo che stiamo vivendo. Max Gazzè canta, ed insegna, che “Una musica può fare”. E qui c’è forse il senso di questo filmato, ovvero la straordinaria capacità della musica di unire, di superare difficoltà e lontananze, oggi imposte.


Il Gruppo dei grandi della Scuola dell’Infanzia San Giorgio di Pordenone – con il coordinamento delle insegnanti Anna Lozzer, Stefania Anzanello e Silvia Grassato – vince il Premio Comune di Pordenone. Nel video “Cosa voglio fare da grande? Cosa fanno davvero i grandi?” i bambini intervistano gli adulti, che raccontano la loro professione. Il lavoro è stato realizzato nell’ambito dei laboratori “Si può fare” condotti dal videomaker Giorgio Simonetti per il Centro Iniziative Culturali Pordenone. Il Premio Regione Friuli Venezia Giulia va a “Sul filo di lana” della classe 3a L dell’Istituto Istruzione Superiore Algeri Marino Casoli (Chieti): un’affascinante passeggiata attraverso lo spazio e il tempo alla scoperta dell’arte laniera nella Valle dell’Aventino Verde, documentario che riesce a coniugare la narrazione di questa antica arte con la bellezza selvaggia di un’area naturalistica e storico-artistica tutta da scoprire. Il Premio Fondazione Friuli va a “Fratelli come prima” di Tognola Vanja Victor Kabir dell’Università delle Arti di Zurigo. L’autore con tagliente efficacia narrativa suggerisce una riflessione sui buoni sentimenti, evidenziando che la natura umana è più contorta di quanto si immagini. “Paura della Paura” di Luca Vigna Lasina dell’Istituto Istruzione Superiore Cena di Ivrea e Christian Carere del Liceo Germana Erba di Torino, vince il Premio Crédit Agricole Friuladria. La ruota di una bicicletta, il volto affannato di un ragazzo che pedala nella campagna, il manubrio che trema, l’incubo di una minaccia che incombe…, e poi la corsa a piedi in mezzo alla natura, alla ricerca di protezione e sicurezza. Bisogna imparare il gioco e giocare …
Significative anche le segnalazioni ai Premi. Dalle studentesse Miriam Zandonà con “L’amore effimero” e Gemma Uliana con “Uno nessuno” del Liceo Artistico Munari di Vittorio Veneto (Treviso), alla Scuola Secondaria Primo Grado Doria di Ponte San Nicolò (Padova) con un efficace video d’animazione sulla differenza tra tempo meteorologico e clima dal titolo appunto “Che clima che fa?” o come “Le cose che amiamo” delle classi dell’Istituto Comprensivo di Ottaviano (Napoli). Per i promotori turistici del Friuli Venezia Giulia, interessante la proposta dell’Istituto Comprensivo Valmaura (Trieste) e la sua “Val Rosandra in Digitale”, e per i promotori emiliani “La leggenda della Torre degli Asinelli” della Scuola Primaria Villa Torchi di Bologna. Alla Scuola Primaria Battisti di Fiume Veneto l’obiettivo di far comprendere ai bambini che attraverso la conoscenza degli altri spesso si imparano che divergenze e fazioni sono frutto di visioni distorte e parziali. Per finire con le immagini strepitose anche per le segnalazioni a Matteo Raffin di Pordenone e David Radovanovic e le loro riprese con particolare cura della fotografia.

Videocinema&Scuola, giunto alla 37^ edizione, è patrocinato da Ms Marija Pejčinović Burić, Segretario Generale del Consiglio d’Europa, ed è realizzato con il sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Comune di Pordenone, Fondazione Friuli, nonché la collaborazione del centro culturale Casa Antonio Zanussi, Electrolux e il contributo di Crédit Agricole FriulAdria. La commissione esaminatrice è composta da Angelo Bertani, critico d’arte; Paolo Comuzzi, videomaker; Daniele Dazzan, docente di musica; Fulvio Dell’Agnese, docente e storico dell’arte; Patrizio De Mattio, grafico; Lisa Garau e Loredana Gazzola, specializzate in didattica museale; Martina Ghersetti, giornalista; Francesca Muner, storica dell’arte, esperta in comunicazione e media; Luciano Padovese, presidente Presenza e Cultura; Maria Francesca Vassallo, presidente del Centro Iniziative Culturali Pordenone; Giorgio Zanin, insegnante.

—^—

In copertina, I Papu (Andrea Appi e Ramiro Besa) che domenica parteciperanno alle premiazioni.

, , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento