Visits: 4

«Ha un passo poetico condotto con ironia e leggerezza, dove si infiltra un’oscurità che fa soavemente rabbrividire: la poesia di Vivian Lamarque insinua nella gioia della fioritura il veleno della caducità». Alla grande poetessa nativa di Tesero (Trento), Vivian Lamarque, è stato consegnato ieri mattina a Trieste il Premio Saba Poesia 2023, e se nelle motivazioni della Giuria affiorano anche le affinità con le atmosfere dei versi di Umberto Saba, è pur vero che «fra me e Saba – ha osservato Vivian Lamarque questa mattina, nel corso della cerimonia di consegna al Museo Sartorio – ci sono anche delle differenze sostanziali. Con la maternità e poi diventando nonna ho imparato cose della vita che prima mancavano a me, così come a Saba. E poi considero importante nella poesia quell’autoironia che a lui è mancata». “L’amore da vecchia” (Mondadori), la raccolta uscita nel 2022 che include una selezione ampia di poesie di Lamarque, è il libro insignito dunque della 3a edizione del Premio Saba Poesia, dopo i conferimenti a Umberto Piersanti nel 2021 e a Milo De Angelis nel 2022. «In fondo a questo libro – ha spiegato Gian Mario Villalta, segretario di giuria – c’è una bambina disperata che cerca il tono più rassicurante possibile per dire agli adulti che “va tutto bene”. Perché la poesia porta a dire le cose che nella comunicazione sociale non affiorano».
È stata una grande festa per Vivian Lamarque la premiazione del Saba 2023, un riconoscimento voluto e promosso dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e dal Comune di Trieste con Lets Letteratura Trieste, curato da Fondazione Pordenonelegge.it. Intorno a Vivian Lamarque si sono stretti i giurati: i poeti Franca Mancinelli, Antonio Riccardi e Gian Mario Villalta in rappresentanza anche del presidente di Giuria Claudio Grisancich, e il critico letterario Roberto Galaverni. Ciascuno porgendo al pubblico una diversa poesia della raccolta “L’amore da vecchia”, e sottolineando che «Vivian Lamarque è uno degli autori centrali della poesia italiana dei nostri giorni, il punto più alto di una famiglia di autori di cui Saba è capostipite». Il Premio Saba 2023 è stato consegnato a Vivian Lamarque dai promotori, l’assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli e il vicesindaco di Trieste Serena Tonel.

Info e dettagli pordenonelegge.it

—^—

In copertina e all’interno tre immagini della consegna del Premio Saba a Vivian Lamarque ieri mattina a Trieste.

, , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com