di Silvio Bini

Leonardo da Vinci indossa il… grembiule da cucina per festeggiare i primi 10 anni di attività dell’ associazione culturale “il Cidul” di Torsa di Pocenia (area festeggiamenti, sabato 23 novembre, ore 20, prenotazioni entro domani). L’ associazione ha trovato origine, nel 2009, in un gruppo di amici che, accomunati dal desiderio di ricerca e rivalutazione delle tradizioni locali, dalla storia e dalle testimonianze sia fotografiche che dirette, negli anni hanno organizzato delle mostre tematiche nel Comune in occasione di manifestazioni paesane. Con il crescere degli anni, il gruppo ha saputo consolidare un’attività che oggi, sul piano di una cultura vista in modo ampio, vede l’organizzazione di dibattiti, corsi, mostre o pubblicazioni e qualsiasi altra forma di iniziativa, importante veicolo di vitalità e sensibilità sociale del territorio. Una bella festa, per l’ occasione è più che meritata, e la cena-evento, alla quale daranno sostanza e piacere le ricette di Ennio Furlan, chef di grande esperienza dell’Unione Cuochi Friuli Venezia Giulia, è la garanzia.

I soci del sodalizio “il Cidul”.

Il menu è all’altezza del Genio del Rinascimento, perché, anche se n on tutti lo sanno, la cucina fu tra le passioni di Leonardo. Lavorò, quando studiava dal Verrocchio, alla Taverna delle Tre Lumache, prima come cameriere poi come cuoco e, per certi aspetti, per esempio la costruzione di nuovi utensili, come “architetto di cucina”. Ecco la proposta di Furlan: “Iniziamo con crostino con salsa italiana, verdurine agrodolci, canestrini con liptauer (formaggio spalmabile piccante fatto con formaggio di latte di pecora, formaggio di capra, quark o ricotta), insalata di chiodini e Montasio vecchio. Avanti ancora, con frico allo sclopit, nido di polentina con salsiccia e morchia (salsa di burro fuso con farina di mais ). E poi, Lasagna con pane carasau al radicchio rosso e fontina e fusilli con salsa alla zucca e speck, per finire con la torta del decennale, vini terroir”.

Lo chef Ennio Furlan.

La serata si preannuncia particolarmente godibile. Lo storico Mario Salvalaggio leggerà gli scritti scelti, sulla cucina di Leonardo, che si dice abbia inventato anche la “nouvelle cuisine”, che poi è diventata francese, come la Gioconda, e sulla tavola del 1500.

Lo storico Mario Salvalaggio.

—^—

In copertina, la locandina della originale manifestazione di Torsa.

Hits: 105

Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento