di Gi Elle

Orient Express, un “viaggio musicale” nell’Europa degli anni 1883-1914, nell’ultimo scorcio dell’Impero austro-ungarico. E’ la originale, quanto invitante proposta, che arriva da Tavagnacco dove, giovedì 11 aprile, potremo virtualmente salire, proprio attraverso la musica, sul treno più famoso del mondo, l’Orient Express appunto, il convoglio a lunga distanza messo in servizio dalla Compagnie des Wagons-Lits, evocatore di atmosfere fiabesche d’altri tempi. L’imperdibile appuntamento si terrà al Centro civico di Tavagnacco (via della Madonnina) e concluderà la fortunata stagione di musica da camera “I concerti del giovedì”, evento alla quindicesima edizione organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune alle porte di Udine in collaborazione la Fondazione Luigi Bon di Colugna. Il concerto comincerà alle 20.45, con ingresso libero fino alla massima capienza della sala.

Ma di cosa si tratta? Ci sarà la possibilità di assistere appunto a un “viaggio musicale” che ripercorre le tappe del percorso originale del treno da Parigi a Costantinopoli attraverso Strasburgo, Monaco, Vienna, Budapest, Bucarest e Varna, sul Mar Nero. I protagonisti di questo spettacolare evento saranno Claudia Grimaz (soprano e voce recitante), Daniela Brussolo (flauto), Piero Ricobello (clarinetto), Paola Selva (chitarra), Francesca Favit (violoncello) e Fabio Serafini (contrabbasso). Il concerto “Orient-Express, viaggio musicale nell’Europa degli anni 1883-1914” prende vita da un’idea di Paola Selva, che ha curato l’intero progetto, dai testi alla scelta delle musiche. Nel passare da una città all’altra, storie, vicende, aneddoti e cronache dell’epoca si intrecceranno con la musica che, partendo dalle note fastose della Belle Epoque parigina, si snoda attraverso l’Europa.

Paola Selva ha ideato il progetto.

L’Orient-Express comincia a sbuffare sulle rotaie che collegano Parigi a Costantinopoli il 4 ottobre del 1883. E’ un evento eccezionale: per la prima volta un treno a vapore congiunge l’Europa occidentale a quella orientale, anche se i passeggeri sono costretti a imbarcarsi su una nave nell’ultimo tratto del viaggio. Solo lo scoppio della Prima Guerra Mondiale interromperà momentaneamente il servizio che si effettua puntualmente due volte alla settimana. L’Orient-Express era nato dall’idea del belga George Nagelmackers, fondatore della Compagnia, di far viaggiare lungo l’Europa su un treno fantastico uomini facoltosi e donne di fascino.
Per ulteriori informazioni: Ufficio cultura del Comune di Tavagnacco, telefono 0432577326.

Storica locandina dell’Orient Express. (Da Wikipedia)

—^—

A Feletto gastronomia
nel cuore dell’Europa

E ora ecco un’altra bella iniziativa che si lega alla Mitteleuropa. A Feletto Umberto, infatti, oggi secondo e ultimo giorno con “La Fieste de Vierte” – cioè della Primavera – che farà conoscere i sapori, i saperi e i profumi che appunto la Mitteleuropa ha portato anche sulle nostre tavole “contaminando” e arricchendo la cucina di queste terre. Stamani, infatti, sarà presentato il libro “Luoghi e Storie di Gusto nel cuore dell’Europa – Gastronomia e ‘cucine’ del Friuli Venezia Giulia” che il tricesimano Bepi Pucciarelli, l’azzanese Giorgio Viel e il goriziano Roberto Zottar – tutti esperti dell’affascinante settore enogastronomico – hanno dato alle stampe più di un anno fa con Aviani & Aviani Editori. L’interessante incontro si terrà nella ex sala consiliare di piazza Indipendenza, alle 11. Il volume sarà presentato dal giornalista Giuseppe Longo.

—^—

In copertina, i protagonisti del concerto dedicato al mitico treno.

Hits: 93

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento