di Silvio Bini

Visto così, il titolo del convegno: “Che sia giunta l’ora di fare il Parco dello Stella? Da Codroipo a Marano: un territorio in cerca di identità”, appare quasi provocatorio. Eppure, l’ incontro che si terrà sabato 6 luglio, dalle 16 alle 19, ad Ariis di Rivignano, in Villa Ottelio Savorgnan, è proprio una sfida, che parte da Rivignano Teor, come quella partita già una quarantina di anni fa, proposta dall’architetto Pertoldeo e disposta dall’allora presidente della Regione Fvg, Adriano Biasutti.
Il primo piano di Parco, forse troppo avanzato per i tempi, naufragò per una serie di fattori legati soprattutto alla contrapposizione sociale sui vincoli territoriali, ma anche alle perplessità di alcune amministrazioni comunali e alla debolezza di altre. La storia del Parco dello Stella si trascinò per anni, in discussioni senza costrutto, finché, nel 1993, i sindaci dei paesi rivieraschi decisero di rinunciare al progetto, per una politica ambientale dei piccoli passi e di valorizzazione dei piccoli ambiti nei Comuni. E così fu.
Oggi la visione d’insieme del territorio riappare preminente. Nel Terzo millennio, discussioni e fatti si sono spesso basati su propositi di fusioni e unioni fra Enti locali, con un percorso non sempre facile. L’ amalgama fra i vecchi Comuni di Rivignano e di Teor appare oggi come un successo, l’unione di Comuni nell’associazone “Fiumi, boschi, laguna” sembra ancora in fase di lancio.

Anzil col vicepresidente Riccardi.

E Villa Ottelio ad Ariis sullo Stella.

Il convegno di Ariis, organizzato dal comitato “Villa Ottelio Savorgnan – Luogo del Cuore”, proporrà di puntare in alto. Potrà contare sulla presenza, al tavolo dei relatori, di personalità di spicco dell’ amministrazione e della cultura regionali, nonché sulle testimonianze e proposte che provengono dalle esperienze territoriali lungo l’ asta del fiume Stella.

Lo Stella nei pressi di Palazzolo.


L’ introduzione sarà a cura del sindaco del Comune di RivignanoTeor, Mario Anzil; del presidente del Consiglio regionale del Fvg, Piero Mauro Zanin, e di Mario Banelli, presidente del Centro Iniziative Codroipesi. Interverranno, quindi, Simonetta Bonomi, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia, e Luigi Fozzati, soprintendente archeologo, sul tema “Un parco ecostorico per il fiume Stella: le potenzialità archeologiche”. Ci saranno poi gli interventi di Angelo Petri, ex presidente del circolo “Le Quattro Fontane” di Codroipo, che presenterà Proposte per un parco delle Risorgive e dello Stella; Massimo Tonizzo, assessore del Comune di Rivignano Teor, che parlerà del parco comunale dello Stella, un’esperienza più che decennale; Graziano Ganzit, assessore del Comune di Codroipo che illustrerà il parco delle Risorgive a Codroipo. Seguiranno gli interventi di Antonio Ferraioli, esperto di programmazione europea, sui Fondi europei, un’opportunità da sfruttare; di Pierpaolo Zanchetta, funzionario della Regione Friuli Venezia Giulia, che informerà sugli Strumenti normativi per le aree naturali tutelate e, infine, di Pierluigi Grandinetti, docente dell’Università Iuav di Venezia, che tratterà il tema: Dal Parco dello Stella al territorio “Stella, Boschi, Laguna”. Ci sarà spazio anche per il dibattito, moderato da Mauro Bordin, consigliere della Regione Friuli Venezia Giulia. In conclusione, interverrà il vicepresidente della Regione, Riccardo Riccardi.

—^—

In copertina e qui sopra suggestiva immagine della foce del fiume Stella.

Hits: 168

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento