di Gi Elle

“Mar e Tiaris”, cioè un “dialogo” o meglio una “sinergia” tra il mare e l’entroterra, con l’intento di tradurla in una strategia di crescita economica e sociale di un ampio comprensorio. Un Progetto cui da mesi stanno lavorando Grado e altri nove Comuni rivieraschi e che proprio in questi giorni ha avuto un importante riconoscimento.  “Mar e Tiaris” si è classificato, infatti, primo tra le strategie di cooperazione per lo sviluppo territoriale del Programma di Sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia su sei progetti partecipanti.
Ovviamente soddisfatto Dario Raugna, sindaco di Grado, il Comune capofila: “Grazie ai 3 milioni di euro di fondi comunitari che verranno investiti sul territorio della strategia potremmo realizzare opere ed iniziative che valorizzeranno le nostre eccellenze sia dal punto di vista agricolo che culturale, turistico e naturalistico. Siamo riusciti a mettere a sistema 10 amministrazioni comunali: tutti insieme, facendo rete e instaurando politiche di area vasta, saremo in grado di cogliere le sfide del futuro su ciclabilità, tecnologia, economia circolare e km 0 al fine di ottenere ricadute in maniera diffusa su tutto il territorio. Per questo risultato – aggiunge sentitamente il primo cittadino – vanno i miei più sentiti ringraziamenti alla struttura che ha lavorato duramente, ovvero la dirigente del Servizio Ambiente del Comune di Grado, architetto Maria Genovese, e la responsabile della strategia, dottoressa Francesca Trapani, ma anche a tutti i miei colleghi amministratori che hanno creduto in questo Progetto, ai rispettivi uffici e a tutti i 77 partner a dimostrazione che è un Progetto molto sentito e che porterà delle ricadute importanti sul territorio anche in termini di posti di lavoro”.

Il sindaco Dario Raugna.

Come avevamo riferito a suo tempo – era esattamente il 19 febbraio scorso -, il Comune di Grado si è fatto promotore di un partenariato pubblico-privato con i Comuni di Aquileia, Staranzano, San Canzian d’Isonzo, Fiumicello, Terzo d’Aquileia, Ruda, Villa Vicentina, Cervignano e Turriaco per partecipare all’invito per la presentazione di una strategia di cooperazione di sviluppo territoriale riguardante la Misura 16.7 del Programma di Sviluppo rurale – noto più semplicemente con Psr – 2014–2020 della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Un progetto che racchiude un territorio che parte dal mare (Mar in gradese) e guarda alle terre circostanti (Tiaris in friulano), ma che grazie a questa strategia “parla una stessa lingua”.

Nella prima fase, la strategia “Mar e Tiaris” – come riferisce al riguardo il Comune di Grado – si era classificata al secondo posto con un punteggio di 84,33. Ora, nella classifica conclusiva pubblicata dalla Regione, si è posizionata al primo con 79,85 punti. La Misura 16.7 del Programma di Sviluppo rurale prevedeva la creazione di una sola strategia per ogni ambito territoriale, la cui area fosse composta da almeno 5 Comuni ed una popolazione complessiva di 20.000 abitanti e fossero incentivati i mercati locali, quali filiere contraddistinte da pochi passaggi, che privilegiassero il contatto diretto fra il produttore e il consumatore, in un ambito territoriale ben delineato, nel quale la vendita al consumatore finale avviene ad una distanza non superiore a 30 Km dal luogo di produzione.
Il territorio della strategia “Mar e Tiaris” è costituito, invece, da 10 Comuni con una popolazione di circa 54 mila abitanti. Oltre un terzo è rappresentato dal territorio di Grado e dalla sua area lagunare. Seguono Aquileia e San Canzian d’Isonzo che assieme all’Isola capofila rappresentano oltre la metà dell’intero ambito. Infine, Staranzano e Turriaco, i Comuni con i dimensionamenti più piccoli. La strategia “Mar e Tiaris” vuole, pertanto, valorizzare le due maggiori tipicità del territorio: la ruralità, con la sua tradizione e professionalità agricola, e l’offerta turistica, culturale, storica, naturalistica ed enogastronomica. I Comuni del partenariato intendono altresì migliorare e ampliare l’offerta con un progetto che mira a mettere in rete l’intero territorio e a sensibilizzare cittadini e turisti allo sviluppo sostenibile, proponendo buone pratiche (riduzione spreco, percorsi salute, cibo sano) verso un migliore stile di vita. Negli specchietti riepilogativi che seguono, riassumiamo i numeri del Progetto e gli interventi previsti.

Foro Romano e Basilica ad Aquileia.

 

I NUMERI DI “MAR E TIARIS”

– 77 partner – 10 Comuni – 313 kmq di cui 90 kmq di laguna – 54 mila abitanti – 1milione e 400 mila di presenza turistica su Grado nel  2017 – 20 aziende agricole coinvolte – 9 strutture ricettive/ristorative di Grado – 4 bandi per le aziende – € 1.327.703,69 di investimenti aziendali – € 415.968,30 è il totale del contributo concedibile alle aziende – 4 aree agricole comunali – € 2.584.130,00 per gli interventi pubblici – 4 edifici – 6 interventi su elementi di pregio culturale

1 ponte sul Canale Tiel – 1 passerella sul Canale Brancolo – 30 stazioni di ricarica per la mobilità elettrica – 10 aree di sosta e di interscambio – 6 punti di sosta – 147,15 km di itinerari per la mobilità lenta – 5 km di strade poderali sistemate e adeguate al transito ciclopedonale – 10 Totem multimediali – 2 postazioni per ippovie – 1 contabici – € 3.000.000,00 di finanziamento totale richiesto e 2.931.531,92 di sostegno ammesso.

 

Sintesi schematica di tutti gli interventi che puntano a valorizzare elementi di pregio a piccola scala in tutto il territorio della strategia “Mar e Tiaris”:

RECUPERO FABBRICATO DENOMINATO VILLA ERSA – FOSSALON DI GRADO
RECUPERO FABBRICATO ACCESSORIO E SISTEMAZIONE GIARDINO – FOSSALON DI GRADO
PAVIMENTAZIONE AREE ARCHEOLOGICHE – SAN CANZIAN D’ISONZO
RISTRUTTURAZIONE CORPO BASSO EX MUNICIPIO DI TERZO DI AQUILEIA
RESTAURO MONUMENTO FONTANA VILLA VICENTINA
COPERTURA MOSAICO ANTIQUARIUM CERVIGNANO
RESTAURO LAVATOIO AQUILEIA
RIQUALIFICAZIONE AREA ADIACENTE ALLA CHIESA DI SAN NICOLO’ – RUDA
SEGNALETICA PONTE SAN NICOLO’ – RUDA
SEGNALETICA PONTE ROMANO – AQUILEIA
RECUPERO FONTANE E LAVATOIO – AQUILEIA
AREA DI INTERSCAMBIO A TERZO D’AQUILEIA
PERCORSI LAGUNA A TERZO D’AQUILEIA
COMPLETAMENTO PISTE CICLABILI – TURRIACO
COMPLETAMENTO PISTE CICLABILI – STARANZANO
PUNTO SOSTA PARCO DEL TORRE – RUDA
PUNTO SOSTA SPIAGGIA – STARANZANO
PUNTO SOSTA CAPPELLA DELLE VERGINI – AQUILEIA
PUNTO SOSTA INGRESSO NORD – AQUILEIA
PUNTO DI INTERSCAMBIO E AGRISOSTA B.GO S. ANTONIO – FIUMICELLO
PUNTO SOSTA SACILETTO – RUDA
PUNTO SOSTA PERTEOLE – TARABANA – RUDA
PUNTO SOSTA CAMPER – VILLA VICENTINA
PUNTO SOSTA MALBORGHETTO – VILLA VICENTINA
PERCORSO VITA AREA CARLESSA – CERVIGNANO
RINATURALIZZAZIONE AREA LAGHETTI – TURRIACO
MANUTENZIONE COPERTURA CASA PER FERIE STRASSOLDO – CERVIGNANO
MANUTENZIONE COPERTURA CASA ACCOGLIENZA BORGO SANT’ANTONIO – FIUMICELLO
MANUTENZIONE COPERTURE – AQUILEIA
Intervento 1 – percorsi Laguna Grado (Consorzio Bonifica Pianura Friulana)
Intervento 2 – Ponte sul canale Tiel (Consorzio Bonifica Pianura Friulana)
Intervento canale Brancolo (Consorzio Bonifica Pianura Isontina)
CONTABICI – 1
PUNTI SOSTA INDICATIVI – 6
EQUIPAGGIAMENTO IPPOVIE – 2 POSTAZIONI
TOTEM MULTIMEDIALI (10) – VPR (40) – SEGNALETICA VERTICALE

 

INFO e CONTATTI:
dott.ssa Eleonora Molea Segreteria particolare del Sindaco Comune di Grado e-mail: eleonora.molea@comunegrado.it

Telefono 0431898223
dott.ssa Francesca Trapani Responsabile strategia “Mar e Tiaris” Servizio Ambiente – Comune di Grado

e-mail: francesca.trapani@comunegrado.it, Telefono 0431898289

—^—

In copertina, ecco uno scorcio del porto di Grado con pescatori.

 

Hits: 61

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento