di Gi Elle

Doveva concludersi il 7 gennaio, l’indomani dell’Epifania, dopo essere rimasta aperta per tutte le festività natalizie. Invece, visto il grande successo, è stata prorogata per due mesi: è la mostra dedicata all’artista Enrico Ghinato, allestita nella millenaria Abbazia di Rosazzo, dove era stata aperta il 22 settembre scorso con una grande festa e che si concluderà il 1° marzo.
La mostra Enrico Ghinato “Motori&Musica-Musica&Motori” si tiene nell’ambito della rassegna biennale, giunta alla decima edizione, ideata e voluta dalla Fondazione Abbazia di Rosazzo promotrice, ormai da anni, di iniziative volte alla divulgazione artistica nelle sue più diverse forme ed attraverso nuovi linguaggi. Le opere, che sono esposte nelle sale dell’Ex Tribunale, trattano le tematiche dei motori e della musica, un tema moderno che rende dinamica e fresca l’offerta dell’Abbazia: un modo per proporre non il conosciuto, lo scontato, l’obsoleto, ma ciò che è frutto di innovazione, di scandaglio di nuove tecniche, perché questo stimola anche l’intelligenza dei visitatori e li proietta verso ulteriori ricerche. La mostra, realizzata in collaborazione con Imago Art Strategies di Lugano, si compone di circa 60 opere.
Enrico Ghinato, classe 1955, è un artista iperrealista che, attraverso le sue opere, rappresenta la realtà senza replicarla alla lettera e dove “…l’iperrealismo cede a un quasi-iperrealismo, poi a un realismo, infine ad una composizione teatrale […].” come lo descrive Angelo Crespi. È proprio questa la firma che rende uniche ed ineguagliabili le sue opere. Della sua carriera espositiva, dal 2003 ad oggi, si possono annoverare esposizioni personali e collettive in spazi espositivi e musei di rilevanza come la Galleria Ferrari a Maranello, la Galleria d’Arte Contini a Venezia, il Museo Nazionale dell’Automobile a Torino, il Museo Casa Enzo a Modena, il Global Port Italia a Brescia, lo Showroom SMIT a Roma, l’Imago Art Gallery di Lugano, il Contini Art Uk e al Luciano Benetton Collection.

Visita alla mostra, spiegata (sotto) dallo stesso artista.

Gli organizzatori ringraziano tutti gli enti e le aziende che hanno reso possibile la realizzazione di questa mostra: Comune di Manzano, Comune di Corno di Rosazzo, Comune di San Giovanni al Natisone, Associazione Centro Dino Ferrari, Fondazione Pablo Atchugarry, BancaTer, Banca Popolare di Cividale, Generali Assicurazioni – agenzia di Manzano, Livon Arredamenti, Calligaris, Comec Group, Fratelli Tulissi, Livio Felluga, Fondazione Friuli, Frag, Gurisan Sedie, ILCAM Spa, IN’S Mercato, Linea Fabbrica, Metal World, Pali, Palma, Pettarini, Piussi, Šuma.

La millenaria Abbazia.

Decima Mostra d’Arte Biennale 2019 ENRICO GHINATO ‘Motori&Musica-Musica&Motori’
Dove: Abbazia di Rosazzo (Manzano, provincia di Udine) Quando: fino al 1° marzo. Orari: aperto da lunedì a domenica, dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00 Ingresso: gratuito Per info: +39 0432 759091
fondazione@abbaziadirosazzo.it

—^—

In copertina, Enrico Ghinato davanti a una sua opera a Rosazzo, mentre viene intervistato.

Hits: 75

Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento