Visits: 1

Un libro dello scrittore francese Nicolas Mathieu, “E i figli dopo di loro” (Marsilio 2020), sarà al centro del secondo appuntamento di “Narratori d’Europa” 2023, il ciclo di incontri sugli autori e sui romanzi promosso dall’Istituto Regionale di Studi Europei, a cura di Stefania Savocco, per il coordinamento di Eleonora Boscariol. Oggi, 9 febbraio, dalle 15.30, nell’auditorium Lino Zanussi della Casa dello Studente di Pordenone, l’interrogativo di fondo della rassegna – “Beautiful world, where are you? Dove sei, mondo bello?” – si intreccerà con le trame di un libro che affonda le sue radici negli anni Novanta.
L’adolescenza di Anthony, Stéphanie e Hacine, nell’agosto 1992, diventa così una lente con cui guardare a un’Europa di provincia, alle sue illusioni di benessere bruciate nei falò estivi, fra il primo bacio e la noia che si mescola alla rabbia con il desiderio di fuggire. In un’Europa che è anche la nostra. Le inquietudini del passaggio dall’adolescenza all’età adulta, fra amori, amicizie e ricerca di libertà, in controluce rispetto agli accadimenti del nostro tempo, scandiscono anche un dialogo “Dai Boomers alla Generazione Z”. ovvero un momento di confronto sui temi del romanzo tra Boomers e Generazione Z, con intervista doppie curata da Piero Dal Poz, giovane speaker di Radio Ca’ Foscari.

—-

Nicolas Mathieu, classe 1978, dopo aver studiato storia e cinema si è trasferito a Parigi, dove ha svolto i mestieri più disparati, quasi tutti mal retribuiti. Con il suo secondo romanzo, E i figli dopo di loro (Marsilio 2019), ha vinto il Premio Goncourt ed è stato tradotto in venti Paesi. Come una guerra (Marsilio, 2020), la sua opera d’esordio, premiata dalla critica e osannata dai lettori, ha ispirato una serie tv andata in onda su France 3. L’estate in cui Anthony, Stéphanie e Hacine si incontrano, nella Lorena dell’estate ’92, è quella del primo bacio, delle prime canne, dei Nirvana nelle orecchie e delle corse in Bmx intorno al lago, della noia che si mescola alla rabbia e al desiderio di fuggire. Ma è anche un’estate torrida, in cui il vento caldo della globalizzazione ha già spazzato via buona parte dei posti di lavoro dalla regione lasciando le famiglie sul lastrico, impreparate ad affrontare la chiusura delle fabbriche e a immaginare un futuro diverso per sé e i propri figli. L’adolescenza di Anthony, Stéphanie e Hacine diventa una lente con cui guardare a un’Europa di provincia, alle sue illusioni di benessere bruciate nei falò estivi, alla sua innocenza perduta. Un’Europa che è anche la nostra.

L’ingresso è aperto al pubblico in presenza alla Casa dello Studente, ma si potrà anche assistere alla diretta streaming. Prenotazioni sul sito https://bit.ly/IRSE_NarratoriEuropa15

—^—

In copertina, un libro dello scrittore Nicolas Mathieu oggi protagonista.

 

, , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com