di Gi Elle

Della campagna contro gli sprechi alimentari ha fatto la sua missione di vita e di lavoro, tanto che proprio oggi verrà gratificato dall’attribuzione di un importante riconoscimento. Va infatti all’agroeconomista Andrea Segrè – nato a Trieste nel 1961, professore di politica agraria internazionale e comparata all’Università di Bologna, nonché presidente della Fondazione Fico e del Caab Bologna, fondatore di Last Minute Market e appunto della campagna Spreco Zero – la 4a edizione del “Premio Popoli” promossa nell’ambito del Popoli Pop Cult Festival, di scena fra le mura del borgo medievale di Bagnara di Romagna, località in provincia di Ravenna.
Il riconoscimento, conferito a personalità che si siano distinte a livello internazionale per aspetti umanitari, diplomatici, scientifici e divulgativi, ambientali e culturali, è stato assegnato al professor Segrè per “l’impegno negli importanti progetti internazionali di prevenzione dello spreco alimentare, finalizzati alla diffusione di una cultura e di un modello realisticamente possibile di economia circolare attraverso il metodo spreco zero.
Come si diceva, il Premio Popoli sarà consegnato questa sera, alle 21, sul palcoscenico centrale di piazza Marconi, dal sindaco di Bagnara, Riccardo Francone, e dal direttore artistico del Festival , Massimo Bellotti.  Nel 2016, il premio era stato attribuito a Francesca Rava, dell’omonima Fondazione, per le attività sociali svolte, nel 2017 a Davide Demichelis, autore e conduttore del programma Rai “Radici: L’altro volto dell’immigrazione” e nel 2018 a Stefano Manservisi, direttore generale per la cooperazione internazionale e lo sviluppo della Commissione Europea.
Andrea Segrè era stato applaudito protagonista nelle scorse settimane, proprio a Trieste, durante l’ultima giornata di Link, il Festival del buon giornalismo che si era tenuto nel grande padiglione allestito in piazza Unità d’Italia. Nell’occasione, era stato presentato un nuovo manuale edito dalla Bur Rizzoli, dal titolo “Il metodo spreco zero”, firmato proprio dall’agro-economista giuliano, fondatore, come si diceva, dell’impegno contro lo spreco in Italia. Il libro, che porta l’economia circolare nelle nostre case e insegna a prevenire lo sperpero del cibo,era stato raccontato in dialogo con Massimo Cirri, ‘icona’ di Caterpillar su Radio2 Rai, autore della post-fazione che racconta la genesi della campagna Spreco Zero.

—^—

In copertina, il professor Andre Segrè, agroeconomista, oggi premiato.

Hits: 26

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento