Visits: 14

di Mariarosa Rigotti

Appuntamento da non perdere questa sera, 23 marzo, al Teatro San Giorgio di Udine. Infatti, alle 20.45, nell’ambito della 16a edizione della rassegna Note Nuove firmata da Euritmica si potrà applaudire l’americana Cècile McLorin Salvant eclettica nel suo grande talento: cantante, compositrice e artista visiva americana. Da sottolineare che quella di Udine rappresenta una delle tre date italiane del tour dell’artista che arriva dopo la data inaugurale all’Auditorium della Musica di Roma. Da aggiungere poi che pure in questa occasione continuerà il progetto per la scuole firmato sempre da Euritimica.
Ma procediamo per ordine, parlando di stasera: come assicurano gli organizzatori si tratta di una «occasione unica per chi ama la musica jazz e non solo. Certamente saranno interessati i compositori e appassionati di musica sia antica sia contemporanea per le rivisitazioni dei brani medioevali e tardo rinascimentali-barocchi». Nell’occasione, Cécile McLorin Salvant sarà, appunto, sulle scene udinesi con l’anteprima del suo ultimo album “Mélusine”. Inoltre, stando alle anticipazioni sulla serata, la Salvant a Udine presenterà in concerto il suo repertorio, frutto di sei dischi pubblicati tra il 2010 e il 2022, ma, come detto, anche i brani in anteprima del suo nuovo album “Mélusine”, in uscita il 24 marzo per la Nonesuch Records. Viene spiegato che quest’ultimo lavoro contiene cinque nuove composizioni e nove riletture di brani scritti tra il XII e il XVII secolo per lo più cantati in francese, lingua occitana, inglese e creolo hawaiano e unisce elementi della mitologia francese, vudù haitiano e apocrifi.
Cécile McLorin Salvant viene descritta come «fortemente appassionata alla narrazione, nella sua musica è capace di creare connessioni fra jazz, musica barocca e teatro; vaudeville, blues e tradizioni popolari». E viene ricordato che anche il grande soprano Jessye Norman descrisse Salvant come «una voce unica supportata da un’intelligenza e una musicalità a tutti gli effetti, che illuminano ogni nota che canta».
Quanto al progetto per le scuole, come detto, anche questo appuntamento di Note Nuove «è legato al progetto Jazz Sessions, proposta sperimentale e gratuita rivolta alle scuole della provincia di Udine, curata della dottoressa Silvia Colle e realizzata grazie al sostegno della Fondazione Friuli e della Regione FVG». In sostanza, con il progetto Jazz Sessions, Euritmica «si impegna a promuovere il benessere e la qualità della vita dei giovani attraverso l’ascolto della musica dal vivo, con l’obiettivo di potenziare le risorse e le capacità di apprendimento dei ragazzi. Il programma, fra le altre azioni nell’ambito dei Pcto, prevede per i ragazzi la partecipazione gratuita al concerto». E per saperne di più a riguardo si trovano informazioni su https://www.euritmica.it/euritmica-per-le-scuole/.
Da ricordare, infine, che l’’ultimo appuntamento con Note Nuove sarà sabato 1 aprile sempre al Teatro San Giorgio e sempre con inizio alle 20.45, quando si applaudiranno Bruno Bavota e Chantal Acda, in un progetto che «fonde generi musicali diversi, sviluppato a distanza fra il pianista napoletano e la cantautrice olandese».

Le prevendite per i concerti di Note Nuove sono già attive su Vivaticket e sul circuito collegato e a Udine, al Teatro Palamostre di piazzale Paolo Diacono 21, dal lunedì a sabato, dalle 17.30 alle 19.30, telefono 0432.506925. Comunque, per maggiori informazioni si può chiamare lo 0432.1720214, andare su www.euritmica.it, poi c’è tickets@euritmica.itBiglietti online su Vivaticket.it e circuito collegato.

—^—

In copertina, Cécile McLorin Salvant attesa oggi a Udine. (Foto Karolis Kaminskas)

 

, , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com