di Silvio Bini

Palazzolo dello Stella riscopre il mondo agricolo che lo circonda, le terre sulle quali si sono incurvate le schiene degli avi, i campi biondi di frumento e di orzo, i vigneti della Doc Friuli Latisana, le stalle, i frutteti. Senza troppo soffermarsi sul fascino della tradizione, cercando invece di accostarsi a quell’agricoltura che sta diventando un asse portante dell’economia moderna. In un paese dove ha fallito l’industria, dove la decadenza del centro storico ha portato all’impoverimento del commercio e dell’artigianato, un sistema produttivo agroalimentare, ancorato da sempre alla realtà diventa un caposaldo degli interessi territoriali. Il Comune, insieme con la Pro Loco, ha organizzato per i giorni 31 maggio, 1 e 2 giugno, la “Festa del Latte e dell’ Agricoltura” in
concomitanza  con la Giornata mondiale del latte, con il concorso della Tenuta Bio Marianis e di Latterie Friulane di Campoformido, che fa parte del gruppo Parmalat. La prima parte  della manifestazione è dedicata, in particolare, a temi strettamente legati al futuro delle attività agricole, quindi all’innovazione tecnologica nelle coltivazioni, alla tutela dell’ ambiente e alla sicurezza sul lavoro.

Il municipio di Palazzolo.


———————————————
Leggete anche
Vigneto.FriuliVG.com
———————————————

Due convegni si terranno nelle giornate di venerdì e sabato prossimi: il primo a cura del Cefap di Codroipo (ore 17, su ambiente e sicurezza); il secondo, ore 10, dell’Aires (Associazione italiana raccoglitori, essiccatori, stoccatori di cereali e semi oleosi) che affronterà le problematiche legate alle coltivazione di frumento e altri cereali, in una zona particolarmente vocata per quantità e qualità dei raccolti.  Dentro ad un piano di collaborazione proiettato anche sul futuro, l’amministrazione comunale ha condiviso la proposta dell’Azienda per un programma comune, armonizzandolo sulle diverse esigenze, e dando così il via ad una cooperazione che vede il contributo anche di Latterie Friulane.

Frumento e Pezzata rossa.

La manifestazione non si discosta molto, però, dalle classiche feste campagnole, con pranzi e cene (speciale quella di Pezzata Rossa Friulana, sabato, ore 20, targata Les Trois Chef), il fantasioso mondo delle bancarelle, con l’esposizione di prodotti agroalimentari locali ed eccellenze friulane, ma anche di prodotti da mercatino, i vini della zona, la birra agricola, le carni alla brace di Gaucho & Santa Fè, i primi piatti di Fulin, anche lo stuzzicante “fritulìn” della Bilancia di
Bepi. Con musiche folcloristiche, d’ autore, pop e rock.
La  manifestazione, già da venerdì sera, ospiterà anche l‘esposizione di macchine ed attrezzature per l’ agricoltura di rivenditori friulani di grandi marchi (Acma, Agriosso, Consorzio Agrario Fvg, Durì Agriservice), che presenteranno le ultime novità tecnologiche del comparto. Ci sarà anche il raduno dei trattori Om d’ epoca dell’associazione di Teor. Aziende si presenteranno con prodotti innovativi: il Consorzio Bambù Italia incontrerà gli agricoltori, domenica alle 10, per proporre la coltivazione del bambù gigante, invitando alla degustazione di germogli. Per interessare anche il mondo giovanile, un particolare impegno è stato profuso per l’organizzazione di eventi sportivi. Nella mattinata di domenica, avrà luogo anche la seconda edizione di Run in Marianis, corsa podistica attraverso le strade della campagna pre-lagunare e dell’azienda. Partenza da Villa Volpares. Più tardi, alle 10, nell’impianto sportivo di via Romanata, si disputerà un torneo di rugby, organizzato dalla società Rugby Udine in collaborazione con l’Us Palazzolo, al quale parteciperanno le squadre di Vienna, Pordenone, Trieste e Udine. E’ stato intitolato Torneo del Cuore,​ per cui all’ingresso si potrà fare una offerta a favore delle associazioni benefiche, Aism e Il Sorriso di Giulia.

Atleti del Rugby Udine.

Importante sarà anche la proposta culturale. Nel centro storico verrà allestita una mostra di fotografie storiche di Palazzolo. Lungo il percorso cittadino della festa, si svilupperà una importante mostra di pittura paesaggistica e di scultura del legno, con la presenza di numerosi espositori. In Villa Volpares, domenica mattina, prima di Run in Marianis, alle 6.30 ci sarà il Concerto del risveglio per archi, seguito da colazione per il pubblico. Infine, venerdì sera, alle 21, ci sarà lo spettacolo teatrale Blanc, con Teatro Incerto. Le Latterie Friulane presenteranno i loro prodotti nel sito allestito davanti al municipio. La manifestazione si svilupperà dalla nuova area festeggiamenti e, attraverso un breve percorso organizzato, giungerà nella centrale piazza Bini, dando al visitatore la possibilità di essere avvolto da un clima di festa, senza interruzioni, dentro ad un centro storico, che conserva ancora l’antico, fascinoso impianto dell’ urbanistica romana. Giovedì 30 maggio, alle 20.30, nella sala del Centro polifunzionale verrà, inoltre, presentato il libro: “Marianis. Una millenaria azienda agricola, la più antica d’ Italia?”. Una produzione letteraria ad hoc, che racconta le vicende antiche e moderne di un’ azienda che, per molti aspetti, è stata spesso legata a doppio filo, alla mai troppo celebrata storia di Palazzolo dello Stella.

Vigneti della Doc Friuli Latisana.

—^—

In copertina, l’ingresso all’azienda Marianis a Palazzolo.

 

———————————————
Leggete anche
Vigneto.FriuliVG.com
———————————————

Hits: 154

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento