Hits: 43

Tutto è pronto per la grande festa di “Videocinema&Scuola”, il contest che promuove la videocreatività dei giovani e festeggia la sua 37a edizione, come sempre promossa dal Centro Iniziative Culturali Pordenone e da Presenza e Cultura. Oltre cinquanta opere in gara all’edizione 2020 del Concorso, che ha coinvolto e premiato studenti e insegnanti di tutta Italia: Ancona, Bitonto, Bologna, Caserta, Chieti, Enna, Ivrea, Massa e Carrara, Napoli, Padova, Pordenone, Ravenna, Roma, Torino, Treviso, Trieste, Udine e Venezia. E i lavori sono arrivati anche dalla Spagna e dalla Svizzera. Appuntamento con i vincitori sui canali social del Centro culturale Casa Zanussi domani 11 aprile, alle 10: la cerimonia di premiazione sarà condotta dai Papu, il notissimo Duo di cabarettisti Andrea Appi e Ramiro Besa. In tempo di pandemia la narrazione cinematografica esprime sentimenti difficili da comunicare, e un senso di disagio nuovo per i lunghi mesi di distanziamento e lontananza dalla scuola e dai propri compagni di classe. Lo evidenziano molti lavori premiati e fra questi quelli dei giovani videoartisti del Friuli Venezia Giulia come la Scuola dell’Infanzia San Giorgio Pordenone che vince il Premio Comune di Pordenone con il video “Cosa voglio fare da grande? Cosa fanno davvero i grandi?”, realizzato nell’ambito dei laboratori “Si può fare” tenuti dal videomaker Giorgio Simonetti. I bambini intervistano gli adulti, che raccontano la loro professione. Un’esperienza di ascolto e di scambio, originale e arricchente, tra freschezza e stupore dei piccoli e degli adulti. E come la Scuola primaria Cesare Battisti di Fiume Veneto, segnalata sempre per il Premio Comune di Pordenone con il corto d’animazione “L’Italia ripudia la guerra”. Il lavoro tratta il difficile tema della guerra, sviluppato in stop motion utilizzando i disegni dei bambini, un utile lavoro di educazione civica perché dalla storia illustrata si passa all’articolo 11 della nostra Costituzione, leggendo il quale anche i bambini dichiarano di ripudiare la guerra.

I Papu

Nell’ambito del Premio Regione Friuli Venezia Giulia premiato il video “Val Rosandra in digitale” realizzato dagli alliievi della Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Caprin dell’Istituto Comprensivo Valmaura (Trieste). Il video si svolge, con ritmo e freschezza, come un trailer: da un lato la Val Rosandra, luogo naturale meraviglioso e selvaggio a due passi dalla scuola. Dall’altro, il complesso lavoro di backstage svolto dai ragazzi mettendosi in gioco in prima persona, magistralmente guidati dai loro insegnanti. Nell’ambito del Premio Crédit Agricole FriulAdria premiati Matteo Raffin del Liceo Grigoletti di Pordenone per “L’irrompere della natura”, con immagini strepitose registrate da un drone che offrono paesaggi da sogno, dove, come già spiega il titolo del lavoro, la natura la fa da padrona. E “Narciso”, realizzato da David Radovanovic di Faedis, dell’Accademia di Belle Arti Venezia: nel corto il protagonista vive o sogna una breve e spasmodica avventura alla ricerca della propria identità, con il difficile percorso di accettazione della propria immagine esteriore ed interiore, e la scoperta del proprio lato oscuro.

Tutte le opere premiate potranno essere utilizzate a scopo didattico oppure come materiale di studio per corsi di aggiornamento. Resteranno inoltre a disposizione nella videoteca del centro culturale Antonio Zanussi e visibili su www.centroculturapordenone.it/cicp Videocinema&Scuola, giunto appunto alla 37a edizione, è patrocinato da Ms Marija Pejčinović Burić, segretario generale del Consiglio d’Europa, ed è realizzato con il sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Comune di Pordenone, Fondazione Friuli, nonché la collaborazione del centro culturale Casa Antonio Zanussi, Electrolux e il contributo di Crédit Agricole FriulAdria. La commissione esaminatrice è composta da Angelo Bertani, critico d’arte; Paolo Comuzzi, videomaker; Daniele Dazzan, docente di musica; Fulvio Dell’Agnese, docente e storico dell’arte; Patrizio De Mattio, grafico; Lisa Garau e Loredana Gazzola, specializzate in didattica museale; Martina Ghersetti, giornalista; Francesca Muner, storica dell’arte, esperta in comunicazione e media; Luciano Padovese, presidente Presenza e Cultura; Maria Francesca Vassallo, presidente del Centro Iniziative Culturali Pordenone; Giorgio Zanin, insegnante.

In Val Rosandra.

—^—

In copertina, “L’Italia ripudia la guerra” della Scuola primaria di Fiume Veneto (Pordenone).

, , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento