Natale, un simbolo di pace e fratellanza raccontato in quelle sacre rappresentazioni che sono i presepi. E queste sono protagoniste, come ogni anno, di quel grande e suggestivo circuito che, partendo da Villa Manin di Passariano,  tocca ogni angolo del Friuli Venezia Giulia: fino al 12 gennaio, grazie all’organizzazione del Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e il sostegno della Fondazione Friuli, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e di Civibank, va dunque in scena la grande rassegna “Presepi Fvg – La tradizione che prende forma”, viaggio regionale in una delle più preziose tradizioni italiane. Si possono ammirare oltre 4mila Natività realizzate artigianalmente con i materiali più vari e in diverse dimensioni, tutte accomunate dalla sapienza e passione di coloro che le hanno create. Rappresentazioni che sono esposte nel citato complesso dogale con la mostra “Presepi in Villa”, a Trieste nelle sedi del Consiglio e della Giunta regionali, a Udine in Galleria Modotti, nelle 12 aree geografiche della “mappa” del Giro Presepi e, novità di quest’anno, l’esposizione anche nella sede della Fondazione Friuli, a Udine, e nel municipio di Codroipo.
“Si tratta – spiega Valter Pezzarini, presidente del Comitato regionale Pro Loco – della più grande mostra di Presepi allestita in regione, resa possibile da istituzioni e sponsor che ci sostengono e dai volontari coinvolti insieme alla nostra segreteria organizzativa che coordina gli eventi. Saranno tanti i modi, uno per ogni Natività allestita per questo Natale, che permetteranno di vivere questo grande viaggio alle radici della nostra cultura cristiana, grazie a una tradizione religiosa, come quella del Presepe, che ha anche un valore laico, in quanto portatrice di un messaggio di pace e fratellanza. Un simbolo, quindi, davvero aperto alla condivisione da parte di tutte le persone di buona volontà. Vi aspettiamo anche noi sotto la stella cometa”.

Alla presentazione a Udine, nella sede della Fondazione Friuli, assieme a Pezzarini erano intervenuti il presidente della Fondazione Friuli Giuseppe Morandini (firmata pure la nuova convenzione triennale con le Pro Loco), che ha lodato la maestria dei presepisti De Lucchi, Ranieri e Gentilini le cui opere sono appunto esposte nella sede della Fondazione; l’assessore alla cultura di Codroipo Tiziana Cividini, che ha sottolineato l’importanza di tramandare le tradizioni; Sergio Paroni, responsabile relazioni esterne Civibank, e il vicepresidente della Società Filologica Friulana, Carlo Venuti, che hanno ricordato il concorso dedicato alle scuole dell’infanzia e primarie (record con 55 classi iscritte). Per la Regione Fvg c’erano invece l’assessore al Turismo Sergio Emidio Bini, che ha lodato il richiamo dell’iniziativa (lo scorso anno ben 130 mila visitatori in Friuli Venezia Giulia, con molti dall’Austria e dalla Germania, attratti anche dai pacchetti turistici preparati insieme a PromoTurismoFvg, e 30 mila invece alla mostra di Villa Manin), e il presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin che ha sottolineato come le Pro Loco contribuiscano alla coesione sociale delle comunità.
Ecco nel dettaglio gli appuntamenti del periodo natalizio.

Due momenti della presentazione.

PRESEPI IN VILLA – Rassegna dell’Arte Presepiale in Friuli Venezia Giulia è la parte centrale del progetto: nell’Esedra di Levante di Villa Manin, fino al 12 gennaio si potranno ammirare oltre cento opere artigianali provenienti da tutto il Friuli Venezia Giulia, da fuori regione e dall’estero. C’è un presepe all’esterno dell’Esedra e all’interno si possono ammirare opere provenienti, oltre che dal Friuli Venezia Giulia, da fuori regione (Veneto, Puglia e Toscana) nonché internazionali (Austria e Tanzania). Oltre a maestri presepisti che hanno realizzato la propria opera con svariati materiali, ci sono i contributi di quattro rassegne presepiali collaboratrici (Polcenigo, Moggio Udinese, Natale a Premariacco, Museo del Presepio di Trieste), di altrettante Pro Loco (Risorgive Medio Friuli Bertiolo, Pro Loco Suzzolins, Pro Loco Moggese, Pro Loco Alta Val Malina Attimis), sei scuole vincitrici del Concorso Presepi dello scorso anno e 14 tra associazioni, fondazioni e realtà che operano nel sociale. Durante l’intero periodo di apertura della mostra si può votare elettronicamente il presepe preferito tra gli oltre cento in esposizione.
La mostra è aperta dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle  14 alle 18.30; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 18.30 con orario continuato. Dopo lo stop odierno, il 31 dicembre la mostra potrà essere visitata dalle 10 alle 16 e il 1° gennaio (dalle 14 alle 18.30) sarà aperta con orario ridotto. Si effettuano visite guidate in italiano e tedesco per gruppi dalle 15 alle 25 persone negli orari di apertura della mostra previa prenotazione telefonica (0432900908).

GIRO PRESEPI – Il Giro Presepi è la parte itinerante su tutto il territorio regionale che vede la presenza di quasi 4 mila opere esposte, da quelle monumentali a quelle che stanno dentro a una bottiglia, da quelle nelle chiese a quelle inserite in contesti naturali di grande pregio ambientale. I presepi sono sparsi in 181 tra capoluoghi comunali, frazioni e località, suddivisi nelle 12 aree geografiche di Carnia, Tarvisiano, Piancavallo e Dolomiti Friulane, Gemonese, Friuli Collinare e San Daniele, Pordenone e dintorni, Udine e dintorni, Cividale e Valli del Natisone, Lignano Sabbiadoro e dintorni, Grado, Aquileia, Palmanova e dintorni, Gorizia e Collio, Trieste e Carso. Da questa edizione i presepi sono classificati secondo otto tipologie diverse: Rassegne Presepi, Presepi nelle Chiese, Presepi all’aperto, Presepi statici, Presepi in movimento, Presepi subacquei, Rappresentazioni viventi e Presepi in museo. Oltre venti tra siti e iniziative sono da quest’anno contraddistinti dal nuovo simbolo rosso “Visita adatta ai gruppi”, che li identifica quali siti aderenti al progetto di turismo presepiale “La magia del Natale in Friuli Venezia Giulia” coordinato da PromoTurismoFVG e volto alla promozione internazionale di pacchetti turistici rivolti a gruppi e comitive. Tutte le informazioni sull’aggiornato sito www.presepifvg.it

A TRIESTE – La mostra Presepi a Trieste è realizzata grazie a una stretta collaborazione con la Presidenza del Consiglio e della Giunta regionali, nelle cui rispettive sedi sono esposte 19 tra le migliori Natività realizzate da artisti del Friuli Venezia Giulia.

A UDINE – Anche quest’anno esposizione di oltre 30 presepi in Galleria Tina Modotti (via Paolo Sarpi) a Udine, dove fino al 6 gennaio si possono ammirare alcune tra le più belle opere selezionate appositamente per questo importante spazio culturale. Un’iniziativa a cura del Comune di Udine insieme al Comitato Regionale Pro Loco.

NOVITÀ – Quest’anno l’esposizione si è allargato in un altro prestigioso palazzo udinese, ovvero la sede della Fondazione Friuli, in via Manin 15, dove per tutto il periodo delle festività si possono ammirare tre opere presepiali. Altrettante Natività in mostra pure nel municipio di Codroipo.

TURISMO PRESEPIALE – Tutte queste iniziative sono al centro del progetto “Turismo presepiale” avviato per il quarto anno da parte di PromoTurismoFvg, con risultati positivi anche per quanto riguarda le presenze di visitatori dall’estero, a partire dagli appassionati dell’area di lingua tedesca. Per i turisti pacchetti speciali anche in questo Natale 2019~20: tutte le informazioni su www.turismofvg.it/Presepi-in-Friuli-Venezia-Giulia e all’indirizzo mail promotion@promoturismo.fvg.it

CONCORSO SCUOLE – I presepi allestiti in oltre cinquanta istituti scolastici saranno valutati invece dalla giuria del “Concorso Presepi nelle Scuole Primarie e dell’Infanzia del Friuli Venezia Giulia”, che dopo il periodo natalizio proclamerà le opere migliori. Ci sarà anche il premio della giuria popolare: si potrà votare il proprio presepe delle scuole preferito nel concorso organizzato con Il Friuli sul suo sito web, iniziativa che ogni anno fa il pieno di click.

LA SFIDA DELLE FOTO – Presepi del territorio regionale al centro del contest fotografico organizzato dal Comitato Regionale delle Pro Loco assieme al Messaggero Veneto per il sesto anno consecutivo, con spazi sia sull’edizione cartacea che digitale del quotidiano. Due le sezioni in gara quest’anno: una per i presepi pubblici allestiti in località riconoscibili del Friuli Venezia Giulia e l’altra per quelli privati in ambiti domestici. Le fotografie, secondo il regolamento, vanno inviate a presepifvg@gmail.com

LA COMUNICAZIONE – Particolarmente curato anche l’aspetto comunicativo. Accanto al catalogo di Presepi in Villa e al depliant del Giro Presepi, c’è anche il sito web www.presepifvg.it. Un utile strumento per far conoscere ancora di più la bellezza delle Natività del Friuli Venezia Giulia, facilmente consultabile pure in mobilità. Anche quest’anno saranno infine curati i social network della rassegna (seguiteli tramite l’hashtag #presepifvg), a partire dalla pagina Facebook Presepi in Friuli Venezia Giulia.

Ecco le tre belle opere dei presepisti De Lucchi, Ranieri e Gentilini.

Presepi Fvg è un’iniziativa a cura del Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia con il sostegno della Fondazione Friuli, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Assessorato al turismo e di Civibank. Il progetto gode del patrocinio della Regione, del Comune di Udine e del Comune di Codroipo, nonché della collaborazione con il Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia, Erpac-Ente Regionale per il Patrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia – Villa Manin, PromoTurismoFvg, Vivai Forestali Regionali, Società Filologica Friulana, Messaggero Veneto. Media partner Il Friuli e Telefriuli.

—^—

In copertina, particolare di una delle Natività della Fondazione Friuli.

(Foto Petrussi)

 

Hits: 96

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento