di Gi Elle

A Giovanni Antonio de Sacchis, detto “Il Pordenone” (1484-1539), la città del Noncello e capoluogo della Destra Tagliamento dedicherà nel prossimo mese di settembre una grande mostra nel 480° anniversario della morte. Nell’attesa dell’importante avvenimento artistico-culturale, al famoso pittore del Rinascimento è stata intitolata anche un’affermata manifestazione sportiva. Il Circolo della Stampa di Pordenone, guidato da Pietro Angelillo, in collaborazione con Propordenone e Comuni di Pordenone, Pinzano al Tagliamento e Travesio – i luoghi cioè dove l’artista lasciò le sue opere -, ha infatti organizzato il 53° Rally della Stampa, tradizionale evento annuale e una delle iniziative più collaudate e continuative tra quelle del Friuli Venezia Giulia. La data: anch’essa tradizionale, e cioè il 1° maggio, vale a dire mercoledì prossimo.
Alto il valore aggiunto dell’iniziativa: i monumenti storici e le opere d’arte di notevole pregio, i paesaggi stupendi, le guide adeguate, due ristoranti di alta qualità, il clima di festa tradizionale della comitiva, le emozioni uniche della giornata, i premi finali.

Un concorrente nel Rally 2018.

La partenza avverrà dal centro più antico di Pordenone, dove l’artista visse e lavorò. Gli interessati dovranno comunicare la loro partecipazione entro lunedì 29 aprile, alla segreteria dell’evento: circolostampa.pordenone@gmail.com
Possono prendere parte al Rally gli iscritti al Circolo della Stampa di Pordenone, gli iscritti agli Ordini dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, loro familiari e amici. Il Rally della Stampa, che ha preceduto la nascita del Circolo della Stampa di Pordenone (fondato ufficialmente nel 1967), si è trasformato nel tempo, a seconda delle decisioni degli organizzatori, ma ha mantenuto le finalità culturali e turistiche: promozione del territorio e del paesaggio, miglioramento dei rapporti di amicizia tra e con i protagonisti del mondo dell’informazione e della comunicazione, oltre che con i fruitori del loro lavoro.
Ricordiamo che ogni equipaggio potrà eseguire, con propria macchina fotografica o smartphone, immagini di luoghi, protagonisti e momenti del Rally. La proclamazione dei vincitori e le premiazioni avverranno entro giugno-inizio di luglio, durante il Meeting d’estate.

I premiati della scorsa edizione.

Il 1° maggio, dalle 8 alle 8.30, raduno e operazioni preliminari nel parcheggio riservato al Rally (via Padre Marco d’Aviano-Parco IV Novembre). Alle 8.30 a piedi si raggiungerà la vicina piazza San Marco, nell’antico Borgo di Sotto, dove la comitiva andrà in visita guidata ai luoghi pordenoniani: le strade, la casa del pittore e il duomo-concattedrale dove sono custoditi l’affresco di San Rocco (autoritratto del Pordenone) e la pala di San Marco. Alle 9.45 ritorno a piedi in via Padre Marco d’Aviano e alle 10 partenza della prima tappa alla volta di Valeriano di Pinzano, dove ci sarà una visita guidata alla chiesa di Santo Stefano e alla chiesetta Santa Maria dei Battuti, dove sono custoditi capolavori del Pordenone e dello scultore suo contemporaneo Giovanni Antonio Pilacorte.
Al termine trasferimento a Sequals (pranzo al ristorante Belvedere). Quindi, partenza per Travesio, dove si visiterà la chiesa di San Pietro dove sono custodite opere del Pordenone, di Pomponio Amalteo e del Pilacorte. La terza tappa porterà a Vivaro (caserma). Infine, alle 17.30, trasferimento nel ristorante Gelindo dei Magredi per il rinfresco conclusivo, le premiazioni e l’assegnazione dei gadget.
Per concludere, ricordiamo che l’edizione del concorso fotografico di quest’anno è dedicata alla memoria di Pieraldo Marasi, giornalista, scrittore, uno dei primi ideatori del Circolo della Stampa di Pordenone.

—^—

In copertina, un’opera di Giovanni Antonio de Sacchis “Il Pordenone”.

Hits: 39

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento