di Gi Elle

In agosto, come è tradizione, aveva offerto Ravascletto un saggio di cosa propone la montagna carnica in tema di agroalimentare e gastronomia tipica. Ora, alle porte dell’inverno, tocca invece a Raveo, piccolo paese (chi non conosce i famosissimi Esse, biscotti davvero inimitabili?) dare dimostrazione di quanto di buono e di invitante sanno offrire questi paesi. E l’appuntamento è proprio per oggi 9 dicembre, per tutta la giornata.
E’ infatti ormai consolidata consuetudine che, nella domenica più vicina alla ricorrenza dell’Immacolata, vada in scena “Sapori di Carnia”, manifestazione molto bella e sentita – basta vedere la partecipazione del pubblico se il tempo è clemente, come dovrebbe esserlo oggi – che vede partecipe e protagonista tutto il piccolo paese, neanche cinquecento residenti, a due passi da Villa Santina.
Così oggi, in questo Borgo Autentico d’Italia, “tutto il paese – informa TurismoFvg – esibisce la sua sapienza culinaria: tra gli addobbi con bacche di bosco, frasche di pino e pannocchie – quelli che un tempo abbellivano le case per la festa – viene allestita una vera e propria vetrina di piatti gustosi e prodotti naturali confezionati e conservati secondo antiche tradizioni”.
E ancora: “Si entra poi in tortuose stradine e caratteristici cortili con portali d’ingresso settecenteschi: qui si snoda il Mercatino dell’agroalimentare, con marmellate pregiate – come quella di olivello spinoso prodotta proprio a Raveo -, mele, sidro e succo di mela, salumi affumicati, formaggi, distillati e grappe (rinomata quella al radicchio di montagna)”. Cioè, il gustosissimo “radic di mont” che, specie in Carnia dove è più conosciuto, non mancherà sulle tavole di Natale e delle altre imminenti festività. Come gli inimitabili “cjarsons”, il piatto che più carnico non si può.

Il “radic di mont”, le bacche di “olivello spinoso” e i “cjarsons”.

“Passando di borgo in borgo – si legge ancora nel sito ufficiale di TurismoFvg –  sarà come ripercorrere le abitudini alimentari di un tempo, riscoprirne riti e sapori incredibili. Dalle 9 alle 17 l’evento si svolge nelle tradizionali androne di Raveo e lungo le vie del paese, con la mostra mercato gastronomica. La Pro Loco Raveo propone, nelle corti delle case più rappresentative del paese, un percorso di assaggi che parte dalla colazione tipica di una volta per passare ad una serie di pietanze tradizionali fino a concludersi nell’ultimo borgo con i dolci fatti in casa e i digestivi. Durante la giornata intrattenimento e musica itinerante con gruppi folkloristici”. Ma, per ulteriori dettagli e informazioni, gli interessati potranno rivolgersi all’ Ufficio turistico di Villa Santina telefonando allo 043374040 oppure direttamente alla Pro Loco Raveo, chiamando il numero di cellulare 3384009792.
E allora Buon appetito. Raveo vi aspetta numerosi!

—^—

In copertina, ecco Raveo, in Carnia.

(Foto copertina e olivello di Wikipedia)

—^—

< N.d.R. Seguiteci su Twitter https:/twitter.com/FriulivgC – @FriulivgC >

Hits: 93

, , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento