di Gi Elle

Appuntamenti da non perdere con la grande musica, oggi e domani, a Trieste e a Pordenone, protagonisti lo Scandinavian Guitar Duo, il violinista Giuliano Carmignola e il violoncellista Mario Brunello. Ma ecco di che cosa si tratta in dettaglio.

TRIESTE – Nel segno delle sonorità per chitarra, sarà inaugurata oggi a Trieste la Stagione 2020 dei “Concerti” del Conservatorio Tartini: 11 appuntamenti musicali, fino al 25 marzo, per un cartellone nel quale spicca l’eccezionale concerto che, il 26 febbraio, vedrà protagonista nella Sala Tartini il grande pianista Bruno Canino in duo con la flautista Luisa Sello, entrambi reduci dall’esibizione alla Carnegie Hall di New York.
Il sipario sui Concerti si alzerà, dunque, stasera alle 20.30, protagonista un affermato duo chitarristico, lo Scandinavian Guitar Duo composto da Per Paalsson e Jesper Sivebæk, un Ensemble che si è formato nel 1993, subito siglato dall’affermazione al prestigioso Concorso di musica da camera della Radio Danese. In Sala Tartini, proporrà un vasto programma di autori nordici con pagine di Carl Nielsen, il più noto compositore danese, di Anders Koppel, saldamente radicato nella tradizione musicale europea classica con incursioni nella musica rock e jazz, e ancora di Asger Agerskov Buur, violoncellista, ma anche compositore e arrangiatore di grande talento. A chiudere il programma quattro brani scritti originalmente per il pianoforte, riproposti nelle trascrizioni per due chitarre: come Clair de lune e Arabesque I, fra le composizioni pianistiche più conosciute di Claude Debussy.
Al concerto inaugurale farà seguito, mercoledì 22 gennaio, l’emozionante evento concertistico nella Chiesa Luterana di Trieste con l’inaugurazione dell’organo Tronci 1793 che il maestro don Umberto Pineschi, decano dell’organo noto a livello mondiale e cappellano di Papa Francesco, ha donato al Conservatorio Tartini: si esibiranno gli organisti Wladimir Matesic e Manuel Tomadin, il soprano Serena Arnò Manuel Staropoli al flauto dolce e Paola Erdas al clavicembalo. Si prosegue con il piano recital di Viktor Guraziu, vincitore del premio Casella al Premio Venezia, il 29 gennaio, da segnalare anche il recital del talentuoso pianista Luca Chiandotto in duo con la violista Sara Zoto e ancora il piano recital di Tome Kostovski, il suggestivo Chromatic Harp Ensemble ovvero un imperdibile sestetto di arpe il 4 marzo, e ancora un concerto per organo l’11 marzo con l’esecuzione del pluripremiato Wladimir Matesic. Penultimo concerto, il 18 marzo, con il  quartetto di sassofoni Meme Quartet, gran finale il 25 marzo con il duo composto da Nicoletta Sanzin all’arpa e Sandro Torlontano alla chitarra. L’ingresso ai concerti è libero, previa prenotazione: info www.conts.it, telefono 0406724911.

Il maestro don Umberto Pineschi.

PORDENONE – Domani, alle 20.30, il Teatro Verdi di Pordenone accoglierà un concerto unico che vedrà protagonista il violoncello piccolo, strumento prediletto dal compositore Johann Sebastian Bach, la cui musica sarà eseguita accanto a quella di Antonio Vivaldi grazie all’incontro di due interpreti straordinari: il violinista Giuliano Carmignola e il violoncellista Mario Brunello, accompagnati per l’occasione dall’Accademia dell’Annunciata diretta dal maestro Riccardo Doni. A partire dal titolo Sonar in ottava, il concerto accosta per la prima volta il suono del violino a quello del violoncello piccolo, l’inseparabile strumento di Bach il cui suono offre oggi la possibilità di riscoprire la musica del compositore tedesco da un inedito punto di osservazione. Leggermente più piccolo rispetto al violoncello tradizionale, questo rarissimo strumento risuona infatti otto note più in basso rispetto al violino, un’ottava per l’appunto. Sostituito al secondo violino, il violoncello piccolo consente una maggiore incisività dell’intreccio musicale, nonché una rinnovata profondità suscitata dall’intesa timbrica assicurata dai due strumenti.
Nasce così l’idea di reinterpretare il repertorio per due violini di Bach e Vivaldi, tessendo una sottile trama tra il barocco italiano e quello tedesco. Oltre ai concerti BWV 1043 e 1060 di Bach, i Concerti RV 116, 508 e la Sinfonia RV 125 di Vivaldi, il concerto prevede la Sonata in do minore per archi e basso continuo di Johann Gottlieb Goldberg, il più amato discepolo di Bach. All’interno del programma di sala del concerto Sonar in ottava sarà inoltre presentato in esclusiva il testo che accompagna il Cd di imminente pubblicazione per l’etichetta discografica Arcana, firmato da Cesare Fertonani.
Informazioni, prenotazioni e biglietti: Biglietteria del Teatro telefono 0434247624 aperta dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. www.comunalegiuseppeverdi.it

Giuliano Carmignola e Mario Brunello in una foto di Marzia Rizzo.

—^—

In copertina, lo Scandinavian Guitar Duo oggi al Conservatorio Tartini.

Hits: 81

, , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento