di Gi Elle

Il mal d’esca – o dell’esca, che dir si voglia – è una delle più temute patologie della vite: è causato da funghi che colonizzano i tessuti e impediscono la circolazione linfatica e quindi il trasporto dell’acqua e delle sostanze nutritive dalle radici, che le captano dal terreno, al tronco e ai tralci. Si manifesta con vistosi arrossamenti delle foglie, fino a giungere al loro disseccamento che poi arriva a colpire tutta la pianta, fino a causarne la morte. In commercio non ci sono prodotti fungicidi utili a debellare la malattia, ma neppure a contrastarla.

Danni alle foglie e al legno.

Allora cosa fare? Ci viene in soccorso la “dendrochirurgia”, ovvero la nuova frontiera per salvare i vigneti da questa che probabilmente è la più grave e diffusa malattia della vite, tanto da causare gravissimi danni nelle vigne di tutto il mondo, e in particolar modo in quelle europee. Ne sono colpiti soprattutto i ceppi più vecchi, ma possono esserne aggrediti anche quelli più giovani specie se si tratta di varietà sensibili come il Sauvignon, il celebre bianco che fra meno di un mese sarà al centro del Concorso mondiale che quest’anno avrà sede a Udine. In pratica, si tratta di intervenire in modo appropriato per ripulire dalle colonie patogene il legno malato e quindi la fonte dell’infezione, arrestandone quindi la propagazione.

A mettere a punto questa tecnica letteralmente “chirurgica” per evitare che le piante ammalate siano estirpate e sostituite, ma piuttosto vengano curate e riprendano a produrre, sono stati gli ormai famosi tecnici Simonit&Sirch – noti come “preparatori d’uva” – che, in anni di lavori e sperimentazioni, hanno ottenuto risultati assolutamente sorprendenti, con oltre il 90% delle piante trattate tornato pienamente produttivo. Quindi una soluzione che dal punto di vista economico assume una importanza tutta speciale, considerato che si tratta di un morbo in forte espansione come era stato sottolineato a metà gennaio anche a Bottenicco, nel corso dell’annuale incontro post-vendemmia del Consorzio Colli orientali del Friuli e Ramandolo, indicando proprio il Sauvignon come varietà più colpita.

Marco Simonit in vigneto all’opera con la dendrochirurgia; altri interventi nelle due foto successive.

Ora la “dendrochirurgia” sarà al centro di alcuni corsi di specializzazione di I livello della Scuola Italiana di potatura della vite, in programma in primavera fra marzo ed aprile in Toscana, in Franciatorta – dove il 9 marzo si terrà proprio la prima Festa nazionale del Potatore – e Friuli. Ciascun corso si articolerà in tre giornate di formazione per un totale di cinque lezioni pratiche e una teorica. La “dendrochirurgia” è infatti una vera e propria “operazione chirurgica sulla vite”, attraverso cui, con l’impiego di una specifica attrezzatura, viene eliminata la “carie bianca” che ha colonizzato la struttura legnosa della pianta. Per svolgere l’intervento in sicurezza e con un buon esito è necessario che l’operatore sia debitamente formato all’utilizzo dell’attrezzatura ed alla corretta esecuzione della tecnica operativa. Per questo è opportuno che partecipi a dei corsi di addestramento.

A chi frequenterà tutte le lezioni e supererà i test finali, sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Inoltre, sarà tenuto un registro interno alla Scuola che attesta il percorso individuale formativo svolto da ciascun allievo, in previsione della sua partecipazione a futuri corsi di approfondimento. Il programma dettagliato dei corsi si trova sul sito www.simonitesirch.it, dove si possono anche fare le iscrizioni online, ma diciamo subito che queste sono le date e le sedi:

20-21-22 MARZO:
TOSCANA
PETRA, SUVERETO

Sede: Petra azienda agricola, San Lorenzo Alto 131, Suvereto (Livorno)
Forma di allevamento: Guyot / cordone speronato

25-26-27 MARZO
FRANCIACORTA
BELLAVISTA, FRANCIACORTA

Sede: Azienda Bellavista – Via Bellavista, 5 – Erbusco (Brescia)
Forma di allevamento: Guyot

1-2-3 APRILE
FRIULI
CAPRIVA

Sede: via Spessa, 1 – Capriva (Gorzia)
Forma di allevamento: Guyot / cordone speronato

Per informazioni e iscrizioni: www.simonitesirch.it – scuola@simonitesirch.it – Telefono 0432752417.

—^—

In copertina, l’attrezzatura usata per la dendrochirurgia sulla vite.

(Da Wikipedia le foto della patologia) 

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento