di Gi Elle

A Trieste anche il 2020 si apre all’insegna del caffè e del suo inconfondibile aroma. L’appuntamento è stato fissato dall’associazione Museo del Caffè  (aMDC), che ha promosso il terzo Cenacolo del nuovo ciclo, per domani martedì 14 gennaio, alle 18, nella sede dell’Ince – Iniziativa Centro Europea in via Genova, 9, dove si terrà una conferenza del ciclo “Il caffè in un libro e nel suo territorio: l’Italia”, “Trieste la città dei venti ed altri libri”. Relatore Veit Heinichen presentato dal giornalista Maurizio Cattaruzza. Introdurrà con delle letture a tema Mariagrazia Stepan; presentazione di Diego Gianaroli. Accesso libero fino ad esaurimento posti.

Il caffè grande protagonista.

Il ciclo dei Cenacoli del caffè 2019-2020 era iniziato con due incontri avvenuti in novembre e in dicembre rispettivamente con relatori il bolognese Manuel Terzi (titolare dell’omonima azienda di torrefatto di qualità), il docente triestino Renzo Crivelli e il friulano Matteo Pizzolini (titolare quest’ultimo dell’antico Caffè Torinese) che hanno riscosso grande interesse e successo.
Questo è il terzo anno consecutivo in cui l’Associazione Museo del Caffè di Trieste (aMDC) presenta al pubblico il nuovo ciclo del Cenacoli. In particolare, questa serie di appuntamenti è dedicata, grazie al socio Giorgio Micheli che ne cura anche gli aspetti di divulgazione social, alla letteratura che include il mondo del caffè. La scelta di aMDC, presieduta da Gianni Pistrini, è quella di proporre alcuni autori che hanno scritto riguardo al caffè, raccontandone i vari aspetti e diffondendo la conoscenza della materia.

Gianni Pistrini

Il nuovo anno si apre, dunque, col terzo incontro domani (come da prassi gli appuntamenti vengono proposti ogni secondo martedì del mese, fino al prossimo maggio). L’incontro vedrà appunto quale relatore il famoso scrittore Veit Heinichen intervistato da Maurizio Cattaruzza e presentato da Diego Gianaroli. Alcune poesie di Umberto Saba verranno lette da Mariagrazia Stepan.
Veit Heinichen è uno scrittore tedesco laureato in economia a Stoccarda. Dopo aver lavorato alla direzione generale di Mercedes-Benz, ha poi collaborato con diversi editori internazionali a Zurigo, Francoforte e Berlino. Dal 1997 vive stabilmente a Trieste, dove ha voluto ambientare i suoi romanzi, veri e propri best seller.

—^—

In copertina, lo scrittore Veit Heinichen nel Porto di Trieste in una foto di Massimo Goina.

Hits: 117

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento