di Gi Elle

Grande musica domani sera, mercoledì, in due concerti a Trieste che saranno ospitati  al Teatro Miela e al Conservatorio Tartini. In entrambe le occasioni, protagonisti saranno giovani concertisti che si esibiranno in trio (archi e pianoforte) e come solista (pianoforte). Ma ecco di che cosa si tratta.

Al Teatro Miela

Suoneranno per tantissimi coetanei, domani sera al Teatro Miela di Trieste, i giovani e talentuosi musicisti del Trio Chagall: veri “enfant prodige” del camerismo internazionale, Edoardo Grieco violino, Francesco Massimino violoncello e Lorenzo Vinh Nguyen Ba pianoforte – 59 anni in tre – sono reduci dall’affermazione al Premio Trio di Trieste 2019 e le loro performance affollano le  Sale da concerto in Italia e all’estero. Il sipario si alzerà domani, alle 20.30, per l’evento inaugurale di “Playing”, la Stagione Cameristica di Chamber Music Trieste: gli artisti del Trio Chagall guideranno il pubblico attraverso tre partiture eccellenti per Trio, partendo da Franz Joseph Haydn (Trio in do maggiore Hob.XV:27), proseguendo con Ludwig van Beethoven, di cui sarà riletto il Trio in re maggiore op.70 n.1 “Spettri”, e culminando con Dmitrij Shostakovich e il Trio in mi minore op.67. In sala domani, ad applaudirli, ci saranno oltre 70 giovani spettatori under 25: i nuovi abbonati alla Stagione Cameristica 2020 di Chamber Music, ai quali sono state messe a disposizione proposte speciali di abbonamento. «La buona musica non conosce distinzioni e steccati, per questo siamo convinti che le giovani generazioni debbano avere l’opportunità di formarsi grazie a concerti di qualità – spiega il direttore artistico, Fedra Florit –. Abbiamo costruito abbonamenti speciali, perché la Stagione Chamber 2020 può divertire  il pubblico giovane di oggi, contribuendo a formare gli spettatori di domani. D’altra parte, Trieste è la capitale del giovane camerismo, grazie al Premio dedicato al nostro Trio, che nelle prime 20 edizioni ha portato in città oltre 1700 giovani musicisti di tutto il mondo. Spazio ai giovani, quindi: dal palcoscenico alla platea!». Biglietti acquistabili anche al Miela mezz’ora prima del concerto. Dettagli e aggiornamenti sul sito www.acmtrioditrieste.it. La Stagione 2020 dell’Associazione Chamber Music è sostenuta dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e da Mi bact, Comune di Trieste, Banca Mediolanum, Itas Assicurazioni, Suono Vivo – Padova e Zoogami.

Al Conservatorio Tartini

La terza tappa della Stagione 2020 del Conservatorio Tartini ci proietta in una magica “Suite tra poesia, danza e arte”: appuntamento domani 29 gennaio alle 20.30, nella Sala Tartini di Trieste (via Ghega 12), per il recital affidato al pianista albanese Viktor Guraziu, giovane concertista in grande ascesa: allievo del Conservatorio Tartini, si è perfezionato per tre anni al Mozarteum di Salisburgo nella classe del pianista Pavel Gililov, quindi all’accademia Interazionale di Imola con Leonid Margarius. Nel 2008 ha vinto il Premio Casella al prestigioso concorso “Venezia”, affermazione che ha dato impulso alla sua carriera: si è poi esibito in concerti in molte sedi, dall’Auditorium “Pollini” di Padova al Festival di Portogruaro. Di recente, ha completato i suoi studi seguendo il biennio specialistico al Tartini, con laurea in pianoforte interpretativo nella classe di Giuseppe Albanese. Il concerto di domani sera punta all’evocazione della simbiosi fra le arti: attraverso grandi pagine di Claude Debussy (Suite bergamasque), Igor Strawinsky (dal balletto “L’uccello di fuoco” 1882 – 1971, trascrizione di Guido Agosti) e Modest Petrovič Mussorgsky (Quadri di un’esposizione), il recital cercherà di compenetrare le suggestioni della danza, dell’arte e della musica. L’evento è liberamente aperto alla città, previa prenotazione: info www.conts.it

Viktor Guraziu. (Foto Tiziano Neppi)

—^—

In copertina e all’interno ecco due immagini del Trio Chagall.

Hits: 71

, , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento