Hits: 52

(g.l.) Due invitanti appuntamenti musicali, a Trieste, domani e lunedì prossimo, proposti dall’Associazione Chamber Music guidata dal direttore artistico Fedra Florit. Ecco, in dettaglio, di che cosa si tratta.

Domani – Terzo appuntamento per la rassegna “Aperitivo Classico al DoubleTree by Hilton”, la vetrina cameristica di hausmusik nel Palazzo ex Ras (Allianz), oggi Hilton Hotel. Alle 11, riflettori su un Trio tutto al femminile, composto da interpreti di grande forza performativa: sono il mezzosoprano turco Elif Canbazoğlu, affiancata dalla pianista Hiromi Arai e da Laura Menegozzo alla viola. Il Johannes Brahms di “Zwei Gesänge” aprirà il concerto, riportandoci alle atmosfere liederistiche del grande compositore tedesco che affondano le loro radici nel Volkslied, cioè nel canto popolare così come è stato rilanciato in epoca romantica. Dialoghi intensi per timbri e colori musicali scandiranno questo dialogo voce-viola, mentre il “Morgen” di Richard Strauss ci proietterà verso un “domani” prefigurato dai temi nostalgici e radiosi del Lied. Completeranno il programma del matinée concertistico le musiche di Frank Bridge e Joseph Marx. Il biglietto unico per il concerto, di 9 €, include il brindisi – aperitivo di fine esecuzione con un calice di Prosecco, info e dettagli sul sito acmtrioditrieste.it, biglietti al TicketPoint Trieste telefono 040.3498276.

Il trio in concerto domani.

Lunedì – Un’Orchestra che si apre a prospettive, dinamiche e formazioni diverse, per valorizzare l’esperienza dei suoi musicisti e abbracciare varie tipologie di repertorio: sviluppando così l’intesa, l’autonomia dei solisti, il gusto di suonare assieme e la capacità di ritrovare autori e partiture spesso trascurate dai cartelloni musicali. È l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, che da alcune stagioni ha sviluppato al suo interno Ensemble che ci guidano alla riscoperta di brani importanti e di grande bellezza, come il Philharmonisches Ensemble, il Quintetto atteso lunedì 24 maggio, al Teatro Miela, per la seconda tappa della Stagione Cameristica 2021 sul filo rosso dei “Contrappunti”. Esplorare il repertorio cameristico che vede impegnati archi, fiati e pianoforte in varie combinazioni è l’obiettivo del Quintetto composto da Graziano Mancini clarinetto, dal triestino Marco Panella corno, Constantin Beschieru violino, Ermanno Franco violoncello e Andrea Rebaudengo pianoforte, più volte protagonista a Roma nella Cappella Paolina per i concerti del Quirinale in diretta su Radio3. La formazione, che ha commissionato al compositore triestino Stefano Sacher “Impromptu” per ottetto di archi e fiati, a Trieste proporrà pagine musicali di Robert Kahn, con la “Serenata per pianoforte, clarinetto e corno op.73”, e di Zdeněk Antonín Václav Fibich con il Quintetto in re maggiore per clarinetto, corno, violino, violoncello e pianoforte op.42.

Il Philharmonisches Ensemble.

Dettagli e aggiornamenti sul sito www.acmtrioditrieste.it. La Stagione 2021 dell’Associazione Chamber Music è sostenuta dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e da Mibact, Comune di Trieste, Iniziativa Centro – Europea, Generali, Banca Mediolanum, Itas Assicurazioni, Suono Vivo – Padova e Zoogami.

—^—

In copertina, il maestro di corno Marco Panella, triestino.

 

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento