di Gi Elle

Trieste si rituffa nelle atmosfere della Mitteleuropa e in particolare di Vienna asburgica per celebrare i 300 anni del suo porto franco, la importante istituzione concessa dall’imperatore Carlo VI – il padre di Maria Teresa – nel 1719 che segnò l’inizio di un grande sviluppo della città sotto ogni profilo. E lo fa con in Gran Ballo di Primavera che si terrà domani, 25 maggio, a partire dalle 19, nei saloni dell’Hotel Savoia Excelsior, sulle Rive. Di fronte a quel mare cui la città deve tutto e che a suo tempo era stato strategico anche per Vienna tanto da creare, appunto, il porto franco.
Con questa iniziativa – sottolineano gli organizzatori che beneficiano del patrocino del Comune di Trieste, del Lions Club Trieste Miramar e Accademia Nautica di Trieste – tornano nel capoluogo giuliano i fasti del tempo che fu…  ma che continua ad essere amato ed apprezzato dai triestini. Infatti fino a qualche anno fa Trieste proponeva balli di società, sfilate di negozi d’alta moda e sartorie ormai sparite. Trieste vuole ritornare ad essere quella città invidiata per la sua posizione geografica, con i suoi splendidi palazzi mitteleuropei, con le sue tradizioni ed i suoi eventi. Dopo 86 anni torna un vero e proprio “Ballo delle debuttanti”, 8 coppie di diciottenni, i cui cavalieri saranno i cadetti dell’ Accademia Navale di Trieste in alta uniforme, mentre le debuttanti saranno otto bellissime ragazze triestine, con tanto di tiara e abito bianco.

L’imperatore Carlo VI.

Si inserisce, dunque, in quest’ottica il “Gran ballo di Primavera”, un ballo in purissimo stile viennese, nel quale i valzer di Johann Strauss sono i grandi protagonisti, in una serata piena di piacevoli ingredienti: splendida location, un tocco di glamour e d’eleganza visto il dress code obbligatorio (abito lungo per le signore e black tie per gli uomini), tre sale con altrettanti generi musicali diversi (anche balli revival degli anni ’60 e ’70 nella Sala – Disco San Giusto, pianoforte e voce nella Library d’ingresso) così da accontentare tutti i gusti, con due Quadriglie comandate dal maestro di cerimonia e una Csardas figurata guidata dal medesimo.

“Ci auguriamo – dicono ancora gli organizzatori – che tale iniziativa possa proseguire negli anni e diventare un appuntamento fisso ed imperdibile per gli amanti delle serate d’altri tempi, in mezzo all’eleganza, alla buona musica ed a una buona causa. Il ricavato della serata sarà devoluto alla neocostituita Delegazione Friuli Venezia Giulia dell’Associazione Ambientalista Marevivo che si occupa soprattutto dell’emergenza inquinamento dei mari a causa della plastica. Il risultato positivo è dovuto anche grazie al contributo degli sponsor”. Una buona causa, insomma, ricordando con la musica e la danza una grande istituzione del passato in un’atmosfera che riporta ad altri tempi che appartengono alla importante storia di Trieste.
Informazioni e biglietti: La Via degli Artisti Viaggi telefono 040632537.

Johann Strauss padre del valzer.

—^—

In copertina, un gran ballo d’altri tempi nella Vienna imperiale.

(Foto www.austria.info e Wikipedia)

———————————————
Da domani 25 maggio
Vigneto.FriuliVG.com
———————————————

Hits: 73

, , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento