Hits: 805

di Mariarosa Rigotti

Periodo particolarmente fitto per il Dj Tubet, il rapper di Nimis. Infatti, ci sono stati impegni su diversi fronti, nello specifico, quello culturale ma anche sono arrivati significativi riconoscimenti che premiano il talento di un artista orgoglio del suo paese e non solo. Così, procedendo per ordine, parlando di traguardi, va detto che di recente su Sps, un canale Youtube, è stato pubblicato un video che classifica i rapper più veloci d’Italia e al primo posto compare proprio Dj Tubet. Infatti, si è aggiudicato il primo posto sul podio nel video “Top 10 Rappers Mais Rápidos da Itália (2021)” riuscendo a scandire 15 sillabe al secondo col suo freestyle “Na’Babas”. Nel dettaglio, si tratta di un canale in portoghese, acronimo la sigla Sps che in italiano significa Sillabe Per Secondo e che contiene molti video in cui si possono seguire esecuzioni di rapper di tutto il mondo. Esibizioni che sono “catalogate” in base alla loro velocità e precisione di scansione. Va detto, che c’è uno standard ideale di attenzione e qualità che è stato preso in considerazione durante la creazione di questi elenchi e l’artista che viene inserito è solitamente un rapper noto anche per il suo fast-talking, cioè la tecnica del rap ad alta velocità.

Gloria Bressani, Serena Vizzutti, Marta Bocci e Luca Toso.


Tutto è molto preciso, infatti, per effettuare il calcolo delle sillabe al secondo si utilizza l’analisi della forma d’onda musicale e, individuato il picco più alto di velocità in un verso, si divide il conteggio delle sillabe per il tempo impiegato a scandirle nel rap. La canzone Na’Babas che ha fatto guadagnare il podio a Mauro Tubetti è contenuta nel doppio cd “suingando-Live a ca’ degli angeli” ed è la 23ma traccia. Rappresenta un progetto di rivisitazione in chiave swing di alcuni successi italiani, composto da Barbara Errico, Rocco Burtone, Arno Barzan e lo stesso Dj Tubet: lo spettacolo offriva al pubblico le magiche atmosfere del jazz di matrice swing, con fantasiose divagazioni nel rap. Si tratta di un doppio cd uscito nel 2008 per l’etichetta “Numar Un” di Alberto Zeppieri, ed è stato registrato da Tubet dal vivo in un concerto fatto all’osteria Ca’ degli Angeli a Passariano, vicino a Villa Manin.
Ma non è finita qui: il rapper friulano entra a pieno titolo anche nelle classifiche internazionali del canale youtube “NahDahVebb” comparendo al dodicesimo posto tra i 100 rapper più veloci al mondo nel 2019 e in trentacinquesima posizione tra i 150 rapper più veloci al mondo secondo i calcoli aggiornati al 2021. Inoltre, nella classifica dei rapper latini compare al settimo posto.
La soddisfazione di Mauro Tubetti è veramente tanta, visto che è stata pure una sorpresa: «Ho scoperto per caso navigando in rete di essere stato incluso in queste catalogazioni e altre catalogazioni su Youtube. E’ una bella sorpresa per i miei freestyle che vedono riconosciuta anche la lingua friulana in questo genere di classifiche. Felice di avere raggiunto questi risultati con una improvvisazione in un contesto dove solitamente il rap, per essere eseguito velocemente in una canzone, si basa su strofe scritte appositamente per questo tipo di capacità».  Riconoscimenti meritati dunque ad ampio livello per Tubet, mentre passando all’impegno nella cultura del rapper va sottolineata un’iniziativa che ha visto il coinvolgimento delle scuole medie di Nimis e Tarcento e che ha portato alla realizzazione di un video di circa quaranta minuti che resta come documentazione. L’occasione è stata data dalla “Fieste de Patrie dal Friûl”, quando i due Comuni hanno scelto di donare alle scuole un concerto-lezione del dj; l’esibizione è stata registrata e poi consegnata ai due plessi scolastici.


Un vero e proprio evento su cui si sofferma, da Nimis, l’assessore comunale alla cultura e alle politiche scolastiche, Serena Vizzutti: «Quest’anno per celebrare la “Festa della Patria del Friuli” promossa dall’Arlef (l’Agenzia regionale per la lingua friulana), la nostra amministrazione, in partnerariato con il Comune vicino, ha proposto un intervento del rapper friulano Dj Tubet dedicato alle scuole dell’Istituto comprensivo di Tarcento. Vista la difficile situazione organizzativa, legata all’emergenza sanitaria che non permette l’ingresso di personale esterno negli istituti scolastici, si è scelto di realizzare il progetto in modalità online». E dunque, evidenzia Serena Vizzutti, «consapevoli che un intervento online in modalità sincrona avrebbe permesso una maggior interazione tra ragazzi e musicista si è optato per la realizzazione di un video, permettendo così di trasmetterlo nel momento valutato più opportuno dai docenti, rendendolo fruibile, in qualsiasi momento, da tutte le classi dell’Istituto». Inoltre, Tubet, «oltre a trattare tematiche relative alla cultura friulana, ha reinterpretato con ritmiche coinvolgenti gli spunti dei ragazzi dell’Istituto, parlando di tradizioni multiculturali, accoglienza, passioni e prospettive per il futuro». E per questo sono state raccolte le frasi di ragazzi delle classi terze delle due scuole.
Tubet, in concreto, si è esibito intersecando i consueti argomenti delle sue canzoni, appunto, ad alcune proposte degli alunni. Il dj di Nimis ha così arricchito la sua performance con un ampliamento discorsivo sulla musica friulana antica e moderna, passando per la storia del Friuli, senza tralasciare i suoi caratteristici giochi con l’improvvisazione di rime. Per cui, gli alunni avranno la possibilità, anche se in maniera virtuale, di ascoltare e dialogare cantando all’unisono con le registrazioni del rapper.  «Nei giorni precedenti – ricorda al riguardo Mauro Tubetti – alcune classi hanno fornito degli spunti per l’improvvisazione freestyle, portando dunque il rap, in lingua madre, anche sulle tematiche delle tradizioni vicine e lontane dei progetti e dell’autonomia tipici di un approccio positivo alla vita. In conclusione, ho cantato alcune villotte riadattate in chiave rap con l’intento di chiudere il cerchio sulla musica popolare e rendendo fruibile ai ragazzi questo antico bagaglio culturale».
Un risultato importante, su cui si sofferma anche il sindaco Gloria Bressani: «Sono particolarmente orgogliosa dell’ottima riuscita di questo progetto che è stato cucito su misura per le scuole del nostro territorio calandolo nella difficile situazione organizzativa causata dall’emergenza sanitaria. Dj Tubet ha saputo coinvolgere e conquistare i ragazzi: trattando tematiche relative alla cultura friulana, ha reinterpretato con ritmiche coinvolgenti gli spunti inviati da allievi dell’Istituto, parlando così di tradizioni multiculturali, accoglienza, passioni e prospettive». Plauso anche dal vicesindaco di Tarcento, Luca Toso: «Un progetto innovativo e interessante che coinvolge i ragazzi delle scuola ricordando loro le radici di questa terra friulana caratterizzate da una lingua sempre viva, nonostante tutto, e adatta anche al rap! Un ringraziamento particolare all’assessore di Nimis, Serena Vizzutti, e al Dj Tubet».
Mentre il dirigente scolastico dell’Ic di Tarcento Marta Bocci ha evidenziato: «Ritengo questi momenti di incontro tra il mondo della scuola e il territorio nel quale la stessa è radicata essenziali per la formazione dei cittadini di domani, che dovranno essere competenti, consapevoli e attenti alla realtà per poterla vivere attivamente. La partecipazione e l’entusiasmo dimostrati dai ragazzi del nostro Istituto, rispetto a questa iniziativa proposta dall’amministrazione comunale di Nimis, confermano ancora una volta che le istituzioni hanno il dovere di dialogare tra loro e di progettare percorsi condivisi per arricchire e implementare il potenziale l’una dell’altra». Inoltre, ha evidenziato che «la scelta di raggiungere i ragazzi attraverso la figura di un rapper locale celebre, quale è Dj Tubet, è stata sicuramente vincente, considerando anche l’approccio per mezzo di un linguaggio musicale adatto e apprezzato nella fascia d’età a cui gli alunni appartengono. Ringrazio pertanto l’amministrazione comunale di Nimis, nello specifico l’assessore all’istruzione Vizzutti e il sindaco Bressani, per averci coinvolto in questa speciale celebrazione della Festa della Patria in questo particolare anno 2021».
Ed ecco, infine, alcuni commenti che gli alunni hanno poi condiviso con la loro classe: «Canzoni piene di energia che raggiungono i friulani in tutto il mondo; la tecnica dell’improvvisazione sembra facile, ma implica una grande capacità di collegamento; si capiva che quello che faceva gli piaceva e ci metteva impegno ed energia; c’è grande talento; è stato bello mischiare più lingue per farci conoscere il friulano; è bello vedere una persona molto orgogliosa della sua cultura e che ama il proprio paese; si vede felicità ed entusiasmo nel fare quello in cui crede».

—^—

In copertina, il Dj Tubet nello studio di Nimis;  all’interno con la maglietta dell’amato Friûl e con gli stemmi friulani in tempo di guerra e di pace.

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento