Visits: 27

Ci accompagnerà dall’inizio della primavera fino alle soglie dell’estate per undici rigeneranti serate e due mesi ricchi di buona musica: è il nuovo cartellone dei “Concerti” del Conservatorio Tartini, curati dal direttore Sandro Torlontano con il responsabile della produzione artistica Luca Trabucco. Un programma in cui spicca un evento di particolare rilievo, mercoledì 3 maggio, al Politeama Rossetti: il concerto affidato all’Orchestra Sinfonica del Conservatorio, diretta da Silvia Massarelli, per festeggiare il traguardo dei 120 anni del Tartini. Una serata promossa in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini in vista della grande Adunata Nazionale di Udine. «Siamo felici di tornare alla città con nuove proposte di alto livello musicale, che mettiamo a disposizione del pubblico e degli appassionati con fruizione come sempre libera e gratuita – spiega il direttore Torlontano -. Produzioni e percorsi tematici, ospitalità italiane e straniere si alterneranno in cartellone, assieme ai concerti dell’Orchestra Sinfonica per i 120 anni del Tartini, e della nostra Orchestra d’Archi, che si è recentemente esibita nelle più alte sedi istituzionali italiane, i Palazzi del Quirinale e del Senato a Roma, rappresentando il Conservatorio e la città di Trieste per gli eventi legati alla Giornata del Ricordo e alla Giornata internazionale della Donna. Sarà emozionante, questa volta, ritrovare il pubblico cittadino negli spazi di riferimento dei giovani musicisti che da 120 anni scelgono il Tartini per la loro formazione musicale».

Andrea Vettoretti

A inaugurare i nuovi “Concerti”, domani 5 aprile, sarà il noto chitarrista Andrea Vettoretti, un artista di alta formazione classica, perfezionatosi alla prestigiosa “Ecole Normale de Musique” di Parigi dove ha conseguito il “Diplome Superieur de Concertiste”, massimo riconoscimento dell’“Ecole Normale”, risultando poi vincitore in tredici Competizioni Musicali Internazionali. Ma, soprattutto, Andrea Vettoretti ha saputo mettere a punto una cifra stilistica personale e inconfondibile fondendo elementi della classica, dal minimalismo e del world in uno stile originale. Musica che si confronta via via con il teatro, e con artisti come Michele Placido protagonista de “L’uomo dal fiore in bocca” musicato da Vettoretti; ma anche con il cinema: il regista Davide Del Degan, Selezione Festival di Cannes, ha utilizzato la musica di Andrea Vettoretti in alcuni cortometraggi e nel video ufficiale Sensations vincitore dell’Akademia Music Award. E l’ultimo album di Vettoretti conta varie partecipazioni, fra le quali una con l’attrice Sabrina Impacciatore e il Grammy Award Andrew York. Musica, dunque, capace di moltiplicare in mille possibili suggestioni l’immagine talvolta stereotipata della chitarra, per arricchirla di profondità, molteplicità, di attualità e forza di comunicazione. «Mi piace sperimentare – spiega l’artista – e provare nuove strade che portino, anche dopo lunghi percorsi, a una sintesi. Della musica classica mi appassionano la profondità e la molteplicità. Di altri generi musicali invece la semplicità ed allo stesso tempo la forza di comunicazione».

I nuovi “Concerti” del Tartini offriranno l’occasione per immergersi nella musica di Andrea Vetturetti ascoltando live una serie di estratti dal nuovo concept album “Quantum one”, dedicato all’Universo, dove l’interazione tra i suoni provenienti dallo spazio e la musica espressa nelle composizioni per chitarra, violoncello e clarinetto, diventano messaggio di consapevolezza per l’umanità. Il nuovo lavoro, infatti, si propone di sensibilizzare alla sostenibilità del pianeta e alla fratellanza tra i popoli. Le note sembrano interagire con i suoni cosmici: le Pulsar, le stelle piu antiche, e il fondo cosmico si uniscono alle composizioni per ottenere suggestioni sonore ed emozioni. Un onirico viaggio dall’inizio dei tempi, dalla prima luce dell’Universo, per riscoprire la grande bellezza del Pianeta Blu, la nostra casa. Appuntamento, dunque, domani, come sempre alle 20.30 nella Sala Tartini di Via Ghega 12. L’ingresso è libero.

Prenotazione al numero 040.6724911, oppure su infoline conts.it

—^—

In copertina, la sede del Conservatorio “Giuseppe Tartini” in via Carlo Ghega.

, , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com