Prima grande serata di apertura del Medioevo a Valvasone tra alchimisti, vizi e virtù al lume delle torce. A Valvasone, uno dei Borghi più belli d’Italia, oggi si riaccende la battaglia dell’anima, salvezza e dannazione, e il visitatore avrà l’opportunità di rivivere una notte “magica” tornando indietro all’Età di Mezzo, tra scorribande di briganti, affascinanti ancelle e artisti medievali.
Il programma della prima giornata prevede, alle 20, l’apertura delle porte del borgo antico. Alle 20.15 verrà alzato il vessillo e le guardie inizieranno a vegliare sul borgo in festa. Poi alle 21, si potrà ammirare l’affascinante arte dei “clerici alchimisti” in piazza Castello e, alle 22, lo spettacolo del Teatro dei Misteri, ispirato alla Psychomachia di Prudenzio, per la regia di Luca Altavilla.

C’è grande attesa per questa tre giorni di festa a Valvasone, tanto che, hanno annunciato gli organizzatori, sono già sold out le nuove magliette del Medioevo a Valvasone. Quest’anno, accanto alla t-shirt con il logo ufficiale della manifestazione, è stata realizzata una maglietta con il Lupo, simbolo di Valvasone, e all’interno del lupo, disegnati con una preziosa serigrafia oro, tutti i titoli delle precedenti 27 rievocazioni. Le magliette, andate a ruba prima dell’inizio della rievocazione, sono già in ristampa, e verranno vendute al banco sotto l’alzabandiera.
E se anche i biglietti per il favoloso banchetto medievale di domani sera sono andati esauriti già quindici giorni prima dell’evento, è invece aumentato il numero delle taverne medievali. Quest’anno i ristori sono ben dodici, con la new entry della taverna gestita dagli organizzatori della Sagra paesana di Prodolone (taberna Prae Doleum) che cucinerà guancette di maiale con polenta di grano saraceno e orzotto con salsiccia, speck e crema di fagioli.

La manifestazione, che quest’anno ha come tema l’eterno conflitto tra i vizi e le virtù declamato nel titolo “Pugna Animae”, si svolgerà dalla sera di oggi a domenica e riproporrà i suoi momenti tradizionali come la cena medievale di domani, la rappresentazione drammatica durante le tre giornate e la fiera medievale con artigiani alle prese con antichi mestieri. In più, taverne con i sapori dell’Età di Mezzo, soldati e dame, tamburini e sbandieratori per un programma con oltre mille figuranti in costume d’epoca, capace di richiamare migliaia di persone. Tutto, dallo spettacolo principale al menù della cena medievale, alla scelta delle animazioni e alla caratterizzazione degli allestimenti scenografici nel borgo sarà ispirato al tema, tra salvezza e dannazione.

Riconfermato anche il sabato pomeriggio dedicato alle famiglie con attrazioni e giochi per i più piccoli, mentre non mancheranno gli animali da cortile, gli spettacoli a cavallo, le dimostrazioni di rapaci e i combattimenti. Tra le novità, la collaborazione con nuovi gruppi di artigiani e mestieri medievali di Santa Lucia di Piave e Cittadella, i quali allestiranno per le vie del borgo villaggi medievali e ulteriori banchi artigianali. Ad intrattenere i visitatori anche nuovi gruppi d’artisti: Tartaruga Teatro – Teatro de calle, una compagnia di artisti direttamente da Terragona (Spagna), Clerici Vagantes Paggio e Riccio, Adriano Sangineto suonatore d’arpa di grande talento, il ritorno di Ratauie – Teatro di Strada. In più, novità di questa edizione, al brolo si potrà ammirare, oltre che la giostra a cavallo, anche la giostra a piedi, dove si batteranno valorosi fanti. Novità anche per il Marcatus Magnus, quest’anno ancora più grande e fornito con oltre 100 bancherelle.
Calendario completo su www.medioevoavalvasone.it

L’evento organizzato dal Grup Artistic Furlan con il patrocinio del Comune di Valvasone Arzene e il sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli, Turismo FVG, con il contributo di E.ON Energia e Despar Nordest – Aspiag Service.
Contributori e Partner. Il Medioevo a Valvasone è stato realizzato con il sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Turismo FVG, Comune di Valvasone e Fondazione Friuli. Main sponsor dell’evento E.ON Energia e Despar Nordest. Si ringrazia anche per il contributo: Friulovest Banca, Sina, I Magredi, DiVino Ristorante Pizzeria, Ambiente e Servizi, Bft Burzoni Utensileria Meccanica, Premiata Distilleria Pagura, Vi-TEchnik, Ceda snc di Burelli e Deotto, Friul Mosaic, Estetica Glamour, La Cerveceria, Eps, Di.Cart Ingrosso e dettaglio, Piolo Max Piccolo Liquorificio Artigianale in Trieste, IdroService, Grave di San Gaetano, Eredi Querin, Cofiloc, GFP, Salumi del Norcino, Emainox, Assiter di Michele Donati. Partner della menifestazione: Pavan&Chiarcossi, Banca della Marca, Panificio Poniz, RR Disinfest, Pizza Roncadin, Viteria 2000, Mauracher, Cpe Costuzione Pordenonese estintori, La Bottega del Tappezziere, Circolo Agrario Friulano, Dolomia, Eurobevande, AutoAlex, Scavi speciali Co.Ma.S.S.
Un ringraziamento per la collaborazione va inoltre alle associazioni di Valvasone, Parrocchia SS. Corpo di Cristo, Protezione Civile, Istituti Scolastici di Arzene, San Martino al Tagliamento e Valvasone, attività produttive e commerciali, la popolazione di Valvasone e i tanti volontari che si adoperano alla buona riuscita della manifestazione.
Informazioni. Sul sito dell’associazione (www.medioevoavalvasone.it) si potranno trovare tutte le informazioni utili (news, immagini, come aderire e molto altro). È inoltre attivo il numero per le informazioni generali 346.6200406.

—^—

In copertina e all’interno foto della passata edizione e la maglietta della grande rievocazione storica.

Hits: 49

, , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento