Turisti a casa nostra: per una volta, Pordenonelegge il suo territorio per promuovere la conoscenza di quello che c’è sulla strada di casa, per guardare la propria città con gli occhi di chi la vive per la prima volta. Uno sguardo che aiuta a rileggerne la storia e inquadrarne il valore simbolico attuale, come si facesse da guida a un amico straniero. Domenica 17 novembre, Fondazione Pordenonelegge invita a “uscire di casa”, perché il luogo dove abitiamo può raccontarci il mondo. L’occasione arriva anche dalla grande mostra che il Comune di Pordenone dedica al pittore rinascimentale Giovanni Antonio de’ Sacchis, più noto come “Il Pordenone”.

Il percorso di Pordenonelegge il territorio, promosso con PromoTurismo Fvg e Pordenone with love, partirà alle 9.30 a Palazzo Badini, con un incontro d’autore: Gianni Zanolin, autore delle inchieste del commissario Vidal Tonelli, racconterà la sua Pordenone attuale e simbolica, con gli occhi del personaggio letterario che ha ideato e che vive la città in romanzi ricchi di dettagli sui paesaggi urbani e sui luoghi del centro storico, così come sui paesaggi umani delle storie, spesso ispirate a dinamiche e fatti di attualità.
Subito dopo con l’esperta di Storia dell’arte Caterina Furlan, curatrice assieme a Vittorio Sgarbi della mostra Il Rinascimento di Pordenone, si entrerà nel vivo della mostra, focalizzando le opere dell’artista che appartengono alla città. Dalle 15, sempre per la guida di Caterina Furlan, ecco la visita ai luoghi della mostra, dal Duomo cittadino al Museo Civico d’Arte, alla Galleria d’arte moderna all’interno di Villa Galvani: un percorso nel cuore della città con autori ed esperti d’arte, preceduto dal pranzo a base di prodotti locali, in ambiente caratteristico.

Caterina Furlan

Gianni Zanolin

Gianni Zanolin è stato dirigente politico, vicepresidente e commissario straordinario della Fiera di Pordenone. Ha promosso la nascita e lo sviluppo di cooperative sociali in zone di mafia. Docente uni­versitario, è stato assessore alle politiche sociali della città di Pordenone e vicepresidente di una rete di città europee. Ha molto amato la politica, ma oggi preferisce un impegno fuori dalle istituzioni. Caterina Furlan, pordenonese, è professore senior di Storia dell’arte moderna all’Università di Udine. La sua attività di studio e di ricerca ha interessato diverse tematiche, con particolare riguardo alla cultura figurativa di Venezia e Roma nel Cinquecento e alla pittura veneta e friulana tra XV e XVIII secolo. Ha pubblicato numerosi saggi. Ha curato il volume Amedeo Giacomini. Scritture d’arte (Forum, 2018).

Pordenone e il suo centro storico.

Le iscrizioni Pordenonelegge il (suo) Territorio del 17 novembre sono andate immediatamente esaurite, i posti disponibili sono un massimo di 25, legati alla capienza degli spazi espositivi. Per questo è stata organizzata una ulteriore visita “sotto l’albero” domenica 15 dicembre, info e iscrizioni immediate, fino a esaurimento posti disponibili Fondazione Pordenonelegge.it – Palazzo Badini, Via Mazzini, 2 – Pordenone – 0434.1573200 Antonietti Viaggi di Robintur Spa – Via Montereale, 91 – Pordenone 0434.013070. Quota di partecipazione alla visita 40 € a persona comprensiva di pranzo, guida, ingressi ai luoghi della mostra e assicurazione.

—^—

In copertina e all’interno ecco due opere del rinascimentale Antonio de’ Sacchis detto Il Pordenone.

Hits: 43

, , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento