Visits: 7

Sesta edizione per “Riflettori sul Nord-Est”, la rassegna letteraria di confine che anticipa la 31ma edizione del Premio Letterario Internazionale “Latisana per il Nord-Est”. Anche quest’anno, i riflettori si accendono su autori e autrici che, nelle loro pagine, raccontano il Nord-Est, valorizzando le storie ambientate al confine ed ampliando ulteriormente la conoscenza e la diffusione del panorama letterario transfrontaliero.

Antonella Sbuelz

Elena Commessatti

Federica Manzon

La rassegna è anche occasione di valorizzazione del territorio e delle sue realtà legate a educazione e sostegno della disabilità: oltre alla collaborazione con i Comuni di Rivignano Teor e di Ronchi dei Legionari, infatti, il progetto coinvolge l’Istituto Comprensivo “Cecilia Deganutti”, l’Isis “Enrico Mattei” di Latisana, il Consorzio per l’Assistenza Medico Psico Pedagogica (Campp), sedi di Latisana e di Rivarotta, e il centro di aggregazione giovanile Station – Fermata Giovani di Latisana.
I ragazzi saranno protagonisti, confezionando gli omaggi destinati al pubblico presente all’evento finale del Premio, sabato 13 aprile al Teatro Odeon di Latisana, e all’incontro di Riflettori sul Nord-Est in programma per la giornata di San Valentino.
Due appuntamenti di “Riflettori” saranno dedicati alle scuole del territorio: giovedì 8 febbraio Loris Stella e Tommaso Vidus Rosin presenteranno Mappe delle scienze (Nord-Sud) agli studenti della Scuola secondaria di primo grado e martedì 27 febbraio Enrico Galiano incontrerà gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado per parlare del suo libro L’arte di sbagliare alla grande (Garzanti).

Pietro Spirito


Gli incontri per il pubblico inizieranno giovedì 8 febbraio, alle 18, nella sala consiliare di Rivignano con la scrittrice Antonella Sbuelz che, in dialogo con Martina Delpiccolo, presenta Mariam (Vallecchi), una storia tra guerra ed amore.
Mercoledì 14 febbraio, alle 18, nella sala conferenze della ex stazione ippica di Latisana, Federica Manzon, con la conduzione di Valentina Berengo, presenta Alma (Feltrinelli), il romanzo che fa di Trieste il punto di vista da cui guardare i difficili tentativi di capire chi siamo e dov’è la nostra casa.
Essendo anche la festa degli innamorati, durante la serata verrà regalata alle coppie partecipanti una busta contenente una poesia e degli oggetti realizzati dai ragazzi e dagli educatori del Campp e del Cag di Latisana per celebrare l’amore per i libri, la lettura e la scrittura. Inoltre, verrà donata una copia del libro della Manzon, gentilmente offerta dalla cartolibreria Il Papiro, a seguito di estrazione.
Si prosegue giovedì 22 febbraio, nella stessa location alle 18: Elena Commessatti presenta Agata Est e il mostro di Udine (Gaspari) moderata da Federica Tosel, una storia di delitti, in parte realmente accaduta nel capoluogo friulano tra il 1971 e il 1989.
La rassegna si conclude venerdì 1 marzo, alle 18, all’auditorium di Ronchi dei Legionari dove Pietro Spirito dialoga con Cinzia Benussi e presenta Storie sotto il mare (Laterza), il libro che racchiude il racconto del mare e degli uomini che lo vivono o lo hanno vissuto.
«Quest’anno per Riflettori abbiamo puntato molto sulle collaborazioni, perché siamo convinti che fare rete sia una carta vincente nell’ambito della promozione culturale. Sono particolarmente soddisfatta per l’alleanza con le scuole del territorio e con i Comuni di Rivignano Teor e di Ronchi dei Legionari, che ci consente di portare le nostre iniziative al di fuori delle mura istituzionali del Comune di Latisana», sottolinea infine l’assessore alla Cultura, Martina Cicuto.

Il Premio al Teatro Odeon di Latisana.

Foto Elia Falaschi

Tutti gli incontri sono ad ingresso libero e gratuito. Per informazioni: 0431 525179-181, biblioteca@comune.latisana.ud.it

, , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com