Views: 4

Il Cinebike Festival viaggia veloce, rigorosamente su due ruote, e sta vivendo a Grado una settimana ricca di appuntamenti per tutti i gusti con cinema all’aperto, incontri con i protagonisti, tour in bicicletta alla scoperta del territorio e degustazioni. L’arena bike-in all’interno del Parco delle Rose, ovvero la versione su due ruote del celebre drive-in statunitense, sarà accessibile gratuitamente in bicicletta, in monopattino o a piedi per poter guardare i film comodamente seduti sotto le stelle.
La serata di oggi è dedicata alle famiglie con “Ruby Gillman. La ragazza con i tentacoli” (2023), commedia d’azione esilarante e commovente su una timida adolescente che scopre di far parte di una leggendaria stirpe reale di mitici Kraken.
Domani invece, sempre alle 21, “Il mio confine” (2002) di Anja Medved che sarà presente, Nadja Velušček racconta la storia di un confine che si erige dividendo le vite e il mondo in due parti. Il documentario è selezionato da Lorena Pavlic, direttrice artistica del Festival di Izola, partner di Cinebike. Sarà anticipato dal corto “L’estate è finita – Appunti su Furio” (2023) di Laura Samani, un racconto di un amore estivo attraverso l’utilizzo di pellicole amatoriali del Friuli Venezia Giulia, risultato di un lavoro collettivo di donazione, raccolta, digitalizzazione e riscoperta della memoria sociale ed emotiva.
Sempre domani, alle 19, a San Floriano del Collio nella cantina Komjanc Alessio (Località Giasbana, 35) appuntamento con la presentazione del libro “Gorizia Nova Gorica Due città in una/Povezani Mesti” di e con Andrea Bellavite, moderano Igor Komel, presidente del Kulturni dom di Gorizia e Barbara Urizzi, conduttrice radiofonica. Un viaggio tra due città che costituiscono un’unica realtà, nella quale ogni passo e colpo di pedale consentono di scoprire il fascino dell’unità nella diversità.
Per il programma completo, orari, informazioni e prenotazioni: www.cinebikefest.it

, , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com