Visits: 3

Se.Me – Sentieri della Memoria chiuderà domenica 28 gennaio con uno spettacolo teatrale che sarà ospitato dal “San Giorgio” a Udine: SEMI. Una pièce che racconta la storia di Nikolaj Ivanovič Vavilov, agronomo russo nato a Mosca nel 1887, e morto a Saratov nel 1943. Più di questo, SEMI è il racconto di un visionario, un eccezionale scienziato il cui valore, riconosciuto a livello mondiale già cento anni fa, è oggi sconosciuto al grande pubblico. Un uomo che ha impegnato tutta la sua vita nel cercare di trovare una soluzione al problema della fame in Russia e nel resto mondo, attribuendo al cibo i significati di giustizia, uguaglianza e futuro. SEMI racconta anche del progetto grandioso di Vavilov, la prima Banca di Semi e Piante commestibili al mondo, difesa eroicamente dai suoi ricercatori, durante l’assedio di Leningrado, ed esistente ancora oggi. Uno spettacolo adatto a un pubblico di adulti e ragazzi, che invita a riflettere sull’importanza delle piante come fonte di vita per l’umanità, sui sogni che si scontrano con l’ignoranza che a volte sale al potere, e sulla consapevolezza che dobbiamo avere, anche e soprattutto oggi, di fronte a ogni scelta di acquisto e alimentazione che compiamo.
Se.Me, in questi mesi, si è proposto di affrontare, evento dopo evento, la tematica ambientale, sottolineando il ruolo fondamentale dell’azione individuale all’interno dello sviluppo comunitario. Curato dalle compagnie Brat e Hombre Collettivo è realizzato grazie al sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia tramite il bando Ripartenza Cultura e Sport e si è sviluppato in collaborazione con numerose istituzioni pubbliche e private. Tornando al calendario, ecco quali sono gli ultimissimi appuntamenti in programma.

DOMANI, alle 20.30 (ingresso gratuito), si torna nel Pordenonese, a Prata di Pordenone, al Teatro Pileo, in collaborazione con Ortoteatro, per Semi, spettacolo con cui Stefano Panzeri ricorda che siamo tutti responsabili, ora più che mai, del destino di questo meraviglioso Pianeta.

DOMENICA lo spettacolo arriverà a Udine, alle 17, al Teatro San Giorgio (ingresso gratuito). Ad anticipare lo spettacolo sarà la proiezione in anteprima (alle 16, sempre in teatro) del documentario Se.Me. che offrirà al pubblico uno sguardo coinvolgente attraverso le voci di enti e organizzazioni impegnati nell’ambito ambientale e nel supporto agli anziani, nel contesto del progetto ideato da Brat e Hombre Collettivo nella Regione Friuli Venezia Giulia. Il documentario Se.Me. diventa così un medium attraverso voci eterogenee si intrecciano per creare un quadro ricco e stimolante della connessione tra ambiente, anziani e comunità.

Il progetto Se.Me è realizzato con il contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Bando Ripartenza Cultura e Sport, in partenariato con Ortoteatro società cooperativa, CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia, Cta Centro Teatro Animazione e Figure di Gorizia, Compagnia degli asinelli aps, Museo Etnografico del Friuli, CAI Club Alpino Italiano sezione di Pordenone, Legambiente FVG, Pro Loco Nediške Doline – Valli del Natisone APS, Foenis società cooperativa; in collaborazione con Dietro Le Quinte aps, Anteas Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà della Regione Friuli Venezia Giulia ODV, Auser aps FVG, Science Centre Immaginario Scientifico di Pordenone, con il patrocinio di Comune di Pordenone, Comune di Porpetto; Associazione Naturalistica Cordenonese, Comune di Udine / Archivio Italiano dei Giochi, La casa del Tempo di Altana, Dietro Le Quinte Aps; media partner PromoTurismo Fvg.

Il programma aggiornato è disponibile sui social della compagnia BRAT: Facebook, Instagram
Informazioni via mail a sentieridellamemoria@gmail.com o telefonicamente al 340.6096652.

, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com