Hits: 3

(g.l.) Tradizione rispettata dal cividalese Gigi Nardini, noto al grande pubblico più come sosia dell’indimenticabile Luciano Pavarotti che come produttore di miele. Ma è invece proprio in questa “dolce” veste che l’apicoltore ha voluto festeggiare il primo nato dell’anno appena incominciato. E così ieri mattina ha donato il tradizionale mezzo quintale di miele ai genitori di Ian, Sara e Jacopo, il bambino venuto alla luce all’ospedale “Sant’Antonio” di San Daniele appena 23 minuti dallo scoccare della mezzanotte, mentre il cielo era ancora illuminato dai fuochi per salutare l’anno bebè. Il piccolo, appena uscito dal grembo materno, pesava 2 chili e 720 grammi: ad assistere al lieto evento, avvenuto con parto spontaneo, l’ostetrica Sarah Piccoli e la dottoressa Giulia Trombetta.
Una bella consuetudine, dunque, quella tenuta in vita e puntualmente rinnovata da Gigi Nardini: un gesto simpatico, oltreché molto gradito dai suoi destinatari che si ripete da ben quarant’anni. E che il sosia di Pavarotti non ha alcuna intenzione di interrompere. Per cui ora l’appuntamento è fra altri 365 giorni, al Capodanno 2024, con il dono di Nardini e delle api.

—^—

In copertina, Gigi Nardini mentre consegna il miele ai genitori di Ian primo nato in Friuli Venezia Giulia; qui sopra, l’apicoltore nella famosa veste di sosia di Luciano Pavarotti.

 

, , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com