Visits: 8

Prosegue dopo la pausa di Ferragosto la rassegna comunale Estate a Casarsa della Delizia. Domani, mercoledì, alle ore 20.45, a San Giovanni in via Runcis (con ingresso libero, in caso di maltempo sala consiliare) si terrà “Siamo scritti a matita” lettura scenica tratta dal romanzo di Fausto Brizzi con Marta Riservato e Massimiliano Donato. A cura della Biblioteca Civica e del coordinamento del Sistema bibliotecario Tagliamento Sile, all’interno della rassegna Biblioteche fuori luogo 2023. Un evento in collaborazione con il comitato del borgo Runcis.
«Quante storie contiene una libreria – spiegano gli organizzatori – e quante storie contengono due vite. Se poi quelle vite vengono raccontate al crepuscolo, su due comode poltrone sistemate in mezzo agli scaffali di una vecchia libreria, è facile perdere di vista i confini e chiedersi cosa nasca dalla fantasia e quale invece sia pura realtà. Seduti su quelle poltrone, circondati dai volumi, ci sono due anziani signori, Alfredo e Betta. Una coppia di irriducibili librai vecchio stampo alle prese col momento più difficile del loro amore: Betta ha l’Alzheimer e non ricorda più nulla di quello che hanno vissuto».

***

E domenica 27 agosto ritorna a Casarsa della Delizia la Pedalata pasoliniana, giunta alla sua 30ma edizione. La nota manifestazione cicloturistica propone itinerari alla scoperta dei luoghi evocativi delle opere di Pier Paolo Pasolini. Promossa da Primavera 90 – gruppo aggregativo della Pro Casarsa – vede la stretta collaborazione per la parte scientifica del Centro Studi Pasolini con l’intervento di importanti studiosi e persone di cultura del territorio. La novità sarà poi il tema che cercherà di rispondere ad una domanda filosofica: “Dove siamo diretti? Siamo tutti diretti verso casa”, riprendendo una celebre citazione di Novalis. Idealmente si ripercorreranno i luoghi e le storie di alcuni friulani della riva destra del Tagliamento che hanno lasciato i loro paesi per andare verso il mondo: come Pasolini compirono questo viaggio Harry Bertoia, Celso Costantini, Tito Maniacco e don Dante Spagnol, raccontati da studiosi e testimoni che narreranno in un viaggio culturale in bicicletta il loro peregrinare per il mondo e il Friuli come casa d’elezione. Inoltre, il Gruppo teatrale Oca Selvaggia metterà in scena alcuni versi, poesie e storie lungo il percorso in bicicletta che prevede anche dei punti ristoro. A concludere pranzo grazie alla collaborazione con l’associazione La Beorcja di Versutta. Sostegno della Città di Casarsa della Delizia.
«La pedalata è per Casarsa una tradizione – commentano Antonio Tesolin, presidente della Pro Loco, e Maria Teresa Cepparo, tra gli organizzatori dell’evento -, ma quest’anno per il suo 30mo anniversario diventerà un appuntamento davvero imperdibile grazie anche alla collaborazione con il Centro Studi Pier Paolo Pasolini: quest’anno la cicloturistica si arricchisce di esperti, allarga il suo sguardo e rende omaggio non solo a Pasolini ma anche ad altri friulani che sono partiti dalle nostre terre e sono diventati “grandi”, senza mai dimenticare i loro boghi natali e le loro origini, un’occasione unica di approfondimento e di conoscenza, una proposta culturale interessante per tutti che si concluderà a Versutta, borgo pasoliniano per eccellenza con musica e la possibilità di mangiare un ottima pastasciutta tutti insieme negli spazi della Beorcja».

, , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com