Visits: 7

(g.l.) Entra sempre più nel vivo la 32ma edizione del Festival Internazionale di Musica Sacra organizzato a Pordenone e che propone, domani e venerdì, due imperdibili concerti d’organo a Codroipo e a Rauscedo. Ecco, pertanto, in dettaglio le due affascinanti proposte musicali.

L’organo Zanin di Codroipo.

CODROIPO – Con un recital organistico, prosegue il festival promosso da Presenza e Cultura in collaborazione con Centro Iniziative Culturali Pordenone, Casa dello Studente Antonio Zanussi Pordenone, Ministero della Cultura, Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia e inoltre con Promoturismo Fvg, Comune di Pordenone e Fondazione Friuli. “Caritas et Amor” è il macrotitolo del progetto triennale che ha preso avvio quest’anno, con un cartellone concertistico dedicato alla speranza (nel 2024 tema sarà la carità, nel 2025 la fede). Domani, alle 20.45, nel Duomo di Santa Maria Maggiore a Codroipo – in collaborazione con il Festival Organistico Udinese – sarà di scena il concerto affidato al maestro spagnolo Josep Solé Coll, attuale Primo organista della Basilica papale di San Pietro in Vaticano e organista per le celebrazioni liturgiche del Sommo Pontefice. Un concerto d’organo, per arricchire i contenuti del festival con il sontuoso repertorio di questo affascinante strumento e anche per valorizzare gli straordinari oggetti creati dall’arte organaria della ditta Zanin di Codroipo. In programma Praeludio in mi bem. magg. BWV 552 a di Johann Sebastian Bach, Pastorella su “Goigs a la Mare de Déu de Núria” di Josep Muset Farrés, Trittico Mariano (Salve Regina, Ave Maria, Regina Caeli) di Domenico Bartolucci, Spérance dalla “Symphonie pour orgue” di Camille Jacquemin e in chiusura Fuga in mi bem. magg. BWV 552 b ancora di Bach.

SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA – Si arricchisce delle sonorità emozionanti e intense dell’organo anche la serata di venerdì nell’ambito della rassegna di Presenza e Cultura per la direzione artistica dei maestri Franco Calabretto ed Eddi De Nadai: due recital, in apertura di cartellone, rendono omaggio al repertorio sontuoso di questo affascinante strumento. A cimentarsi sui preziosi organi prodotti dall’arte esperta della ditta Zanin sarà, nella serata del 27 ottobre nella Chiesa dei Santi Maria e Giuseppe, a Rauscedo di San Giorgio della Richinvelda, il maestro croato Pavao Mašić, vincitore del Grand Prix Bach al Concorso d’organo Bach di Losanna nel 2006, dal 1999 organista titolare alla Chiesa di San Marco a Zagabria, clavicembalista e docente alla prestigiosa Accademia Musicale croata. Il concerto è realizzato in collaborazione con la Corale di Rauscedo. Appuntamento alle 20.45 per una serata che propone musiche di Johann Sebastian Bach, Felix Mendelssohn-Bartholdy, Franjo Dugan, Jacques-Nicolas Lemmens, Franjo Lučić, Giovanni Battista Martini, oltre a una libera Improvvisazione dell’organista sui temi del Festival.

Il maestro croato Pavao Mašić.

“Speranza” è il tema portante della 32^ edizione del Festival Internazionale di Musica Sacra, organizzato in collaborazione con Centro Iniziative Culturali Pordenone, Casa dello Studente Antonio Zanussi Pordenone, MIC-Ministero della Cultura, Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia e inoltre con Promoturismo FVG, Comune di Pordenone e Fondazione Friuli.
L’ingresso è gratuito, info e dettagli: www.musicapordenone.it

—^—

In copertina, al maestro spagnolo Josep Solé Coll attuale Primo organista della Basilica papale di San Pietro e organista per le celebrazioni liturgiche del Pontefice. 

, , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com