Visits: 16

“Enoarmonie” arriva domani, alle 18.30, al suo penultimo appuntamento, ritornando in un angolo esclusivo della Udine antica ai piedi del Castello, nel giardino segreto di Palazzo Asquini, in via Manin. Oltre all’interesse per i sempre eccezionali vini delle Langhe – si presentano in questa edizione i prodotti della Cantina Sociale Barbera dei Sei Castelli –, potremo verificare ancora la qualità delle proposte musicali dell’Alba Music Festival, nell’ormai abituale gemellaggio con la stagione “Bacco e Orfeo”. Protagonista del concerto – inserito nella rassegna organizzata dall’Associazione Sergio Gaggia di Cividale – il Quintetto d’archi dei Solisti da Camera di Alessandria, con Giuseppe Nova, flauto.

Giuseppe Nova


Il pomeriggio musicale – intitolato “Il Prete rosso e le putte della Pietà” – offrirà, infatti, gran parte dell’opera X di Antonio Vivaldi, formata da sei concerti per flauto, archi e basso continuo, tra cui popolarissimi sono quelli detti “Il Gardellino”, “La Tempesta, di mare” e “La Notte”, soprannomi dati dallo stesso Vivaldi per opere di un periodo relativamente tardo della produzione dell’artista. Sarà possibile visitare il giardino terrazzato del palazzo, che risale fino a lambire il Castello, realizzato da un celebre rappresentante dell’illuminismo friulano, il Conte Fabio Asquini, intellettuale e imprenditore protoindustriale, agronomo e padre dell’odierno Picolit. A descrivere e a guidare con tutta la sua verve la degustazione dei vini piemontesi sarà il giudice internazionale Ico Turra. La tipologia del luogo obbliga ad un ingresso su prenotazione (silvia.assgaggia@gmail.com), alla stregua di un evento privato.

—^—

In copertina, celebre ritratto di Antonio Vivaldi nota anche come il “prete rosso”.

, , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com