Visits: 3

Gradisca d’Isonzo si prepara ad accogliere in Corte Marco d’Aviano i nuovi appuntamenti di Onde Mediterranee Festival, organizzato da Euritmica e giunto quest’anno alla sua 27ma edizione. Onde Mediterranee, iniziativa insignita della Medaglia d’Argento della Presidenza della Repubblica Italiana, fa parte del programma di avvicinamento a GO!2025 Nova Gorica-Gorizia, Capitale europea della Cultura, ed è sostenuta dalla Regione Friuli-Venezia Giulia – Cultura e Turismo, dal Comune di Gradisca d’Isonzo, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, da BCC Staranzano e Villesse. Inoltre, vanta la collaborazione di numerose associazioni del territorio, tra cui Culturaglobale, organizzatrice del Festival internazionale e itinerante della Conoscenza “dialoghi”, che cura la sezione letteraria e gli eventi collaterali. Il Festival è dedicato alla memoria di Giulio Regeni.

Walter Skerk


Questa sera, alle 21, si terrà una conferenza-dibattito su “I Balcani a orologeria!” che si concentrerà sugli sviluppi delle relazioni e delle tensioni fra gli Stati dell’ex Jugoslavia, approfondendo il ruolo di Serbia e Kosovo, e discutendo degli interessi di Russia e Cina nella regione. Gli ospiti saranno Walter Skerk, giornalista Rai Fvg, cronista a Sarajevo durante il conflitto serbo-croato nonché ideatore e conduttore del programma Estovest, e Giuseppe Razza, consulente esperto del Governo tedesco e della Bei nell’area balcanica, con un ricco curriculum che comprende esperienze con istituzioni come la Banca Europea, la Commissione Europea, le Nazioni Unite e la Banca Mondiale.
Domani invece, alle 11, la Compagnia di Danza Bellanda terrà un workshop aperto a ragazze e ragazzi dai 15 anni che abbiano voglia di cimentarsi con la danza. Il progetto dei Bellanda (dal friulano “biele ande”) nasce nel 2012 da Giovanni Leonarduzzi che avvia un percorso di studio volto a portare un’evoluzione nella breakdance. Con Claudia Latini, prosegue poi nello studio per trovare un punto d’incontro tra la breakdance e la danza contemporanea, fino all’approfondimento della ricerca del partnering. L’iscrizione al workshop costa 5 euro, si può effettuare via mail scrivendo a compagniabellanda@gmail.com, oppure in loco, e dà diritto all’ingresso gratuito allo spettacolo serale.
Quindi, alle 19, appuntamento con la conferenza “Rinnovabili subito. Una proposta per la nostra indipendenza energetica” (editore Donzelli), che vedrà protagonisti Leonardo Becchetti e Luca Grion, e che aprirà una riflessione sulle fonti rinnovabili e quelle non rinnovabili.

Leonardo Becchetti


Leonardo Becchetti, professore ordinario di Economia politica all’Università Tor Vergata, co-fondatore di Next e Gioosto, è anche editorialista di Avvenire, Il Sole 24 Ore, Corriere della Sera – buone notizie, Mondo Solidale –, la Repubblica e direttore del Festival dell’Economia civile; membro della Scuola di Economia civile e Direttore del sito www.benecomune.net.
Luca Grion, docente di filosofia morale presso l’Università degli Studi di Udine, è invece direttore del Centro Studi Jaques Maritain.
Infine, alle 21, andrà in scena “La bellezza della diversità Symposion” spettacolo di danza della Compagnia Bellanda che s’ispira al “Discorso di Aristofane” contenuto nel Simposio di Platone. La continua tensione alla ricerca dell’unico corpo, al ricongiungimento fisico di due corpi ormai divisi e in perenne desiderio di riallacciarsi; un desiderio che genera figure soprannaturali, nella forza e nella forma, con quattro gambe e quattro braccia e con una mobilità diversa e atipica.

—^—

In copertina, i protagonisti dello spettacolo di danza della Compagnia Bellanda. (Foto Giovanni Chiarot)

 

, , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com