Visits: 6

È possibile dimostrare sostanziali differenze nel procedimento mentale di elaborazione cognitiva del rischio, fra chi abitualmente rispetta la legge e chi la trasgredisce abitualmente? In altre parole, è possibile associare il comportamento criminale a un particolare “pensiero” del rischio, quindi a una sorta di “errore” nella sua percezione? Sarà questo il filo rosso del secondo appuntamento della 16ma edizione del ciclo di incontri “Affascinati dal Cervello”, come sempre ideata e promossa dall’Irse, Istituto Regionale di Studi Europei, per il coordinamento del neuroscienziato, divulgatore scientifico e consigliere Irse Marcello Turconi.

Stefano Totaro


“Neuroscienze sbagliate. Cervelli ed errori” è il tema dell’edizione 2023 della rassegna, e oggi, 5 ottobre, alle 17.30 nell’auditorium della Casa dello Studente Antonio Zanussi di Pordenone, ci si confronterà su Neuroscienze e tribunali: gli errori nella mente criminale, in dialogo con lo psicologo e psicoterapeuta Stefano Totaro, specializzato in psicopatologia e neuropsicologia forense, giudice onorario minorile al Tribunale dei minorenni di Venezia.
Si può dunque parlare di “cervello criminale”? Cosa succede nella mente di chi effettua un reato? Fulcro della questione è proprio il confronto fra i percorsi mentali di chi abitualmente trasgredisce la legge e chi non riesce neppure a parcheggiare in seconda fila se non con sensi di colpa, o col timore di una multa. La risposta coinvolge ovviamente diverse discipline collegate comunque alle neuroscienze. Assieme a Stefano Totaro capiremo come funzionano le perizie psichiatriche, e come le neuroscienze possono aiutare il processo decisionale in una corte di tribunale. Studi recenti (pubblicati anche sul Journal of Experimental Psychology) hanno indagato la questione dimostrando che, quando si tratta di rischiare, negli onesti e in coloro che abitualmente trasgrediscono le norme c’è una differenza riscontrabile, perché i procedimenti mentali “accendono” aree diverse del cervello. La partecipazione all’incontro è gratuita, con prenotazione obbligatoria compilando il form o registrandosi alle dirette sul sito centroculturapordenone.it/irse. L’evento sarà anche proposto in video streaming. Come consuetudine degli incontri Irse, ampio spazio verrà dato al dibattito con interventi liberi.
La 16ma edizione di “Affascinati dal cervello” è promossa da Irse con il sostegno di Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, Comune di Pordenone, Fondazione Friuli, BCC Pordenonese e Monsile, Casa dello Studente Antonio Zanussi Pordenone e Fondazione Concordia Sette. Quest’anno l’iniziativa è realizzata in collaborazione con Caffè Corretto Scienza, progetto multidisciplinare di divulgazione scientifica dell’Università degli Studi di Trieste (Dipartimento Clinico di Scienze mediche, chirurgiche e della salute e Dipartimento di Fisica), e con il patrocinio del Consiglio del Friuli Venezia Giulia dell’Ordine degli Psicologi.

, , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com