Visits: 9

Ultimo concerto della prima edizione del Festival “Giovanni Fabris” a Casarsa della Delizia: nel Duomo di San Giovanni domani, 1° luglio, alle 21 con ingresso libero, verrà eseguita la “Louis Vierne. Messe solennelle in ut# min – op.16 per coro e due organi”. Si tratta di un concerto per due cori e due organi. A tenerlo saranno il Coro da Camera del Conservatorio di Ferrara (direttore Manolo da Rold) e il Coro polifonico San Biagio di Montorso Vicentino (direttore Francesco Grigolo).

Il Coro polifonico San Biagio.


“Momento cardine della serata – spiega Gabriele Martin, responsabile artistico del Festival – sarà l’esecuzione della “Messe Solennelle” di Louis Vierne, che si configura come capolavoro assoluto e pietra miliare nella storia della musica sacra. Composta nel 1899, fu eseguita per la prima volta l’8 dicembre 1901 nella Cattedrale parigina di Notre Dame, luogo di cui Vierne era organista titolare dall’anno precedente”.
A completamento del programma ci sarà un omaggio organistico, a cura degli stessi Grigolo e Martin, alla memoria di Giovanni Fabris (storico organista del Duomo di San Giovanni) e Terenzio Zardini, frate francescano veronese di cui quest’anno ricorrono i cento anni dalla nascita. Fabris conobbe Zardini nel periodo in cui questo risiedette al convento di Madonna di Rosa e subito gli chiese di impartirgli alcune lezioni di armonia e composizione. Fra Terenzio fu, infatti, un’importante personalità nel mondo organistico-corale italiano del XX secolo e lo stesso Fabris gli dedicò alcuni suoi brani.
Seguiranno altre esecuzioni corali in omaggio ad autori contemporanei tra cui il soave “Ubi Caritas” composto da Maurice Durufle, che fu assistente di Vierne a Notre Dame e che costituisce un altro brano simbolo del Novecento francese. Maestro di concerto sarà Manolo da Rold, importante personalità del panorama corale internazionale.
“Con questo quarto concerto – ha affermato il sindaco, Claudio Colussi, che ha seguito il progetto assieme al consigliere delegato alle associazioni Antonio Deganutti – si completa il programma del Festival Giovanni Fabris, progetto che ha saputo unire una proposta musicale e culturale di alta qualità alla valorizzazione delle bellezze del nostro territorio comunale. Il tutto omaggiando la figura di Giovanni Fabris, anima della proposta musicale di San Giovanni per vari decenni. Il pubblico che ha assistito ai concerti ha molto apprezzato la proposta artistica, attenta e curata, che come amministrazione comunale siamo stati lieti di sostenere”.

Il Coro del Conservatorio di Ferrara.

Organizzazione della Città di Casarsa della Delizia e Associazione culturale Accademia Organistica Udinese con la collaborazione di Par San Zuan, Associazione Corale Casarsese, le Parrocchie di San Giovanni, Casarsa, Orcenico Inferiore-Sile, Comune di Zoppola, Polifonica Friulana Jacopo Tomadini e con il patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. La rassegna è inserita nel programma del Festival Organistico Internazionale Friulano “Giovanni Battista Candotti”, di cui è direttore artistico il maestro Beppino Delle Vedove.

—^—

In copertina, la bellissima Chiesa parrocchiale di San Giovanni di Casarsa che ospiterà il concerto.

, , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com