Visits: 10

«Per oltrepassare la soglia di molti luoghi magici, pensiamo al mausoleo di Galla Placidia, bisogna scendere un paio di scalini e facciamo la stessa cosa per entrare in questa galleria d’arte; quando il limes viene varcato allora ognuno di noi inizia un viaggio. Il viaggio nella cultura è personale, è una rielaborazione soggettiva di esperienze e questa collettiva ne offre un grande esempio». Lo ha detto, ieri sera a Udine, il vicegovernatore regionale con delega alla Cultura, Mario Anzil, durante l’inaugurazione della 50ma mostra collettiva regionale di fine anno “50insiemex50” alla galleria d’arte La Loggia che ha visto, fra gli altri, gli interventi del sindaco di Udine, Alberto Felice De Toni, e della direttrice Maristella Cescutti.
Si tratta di un’edizione che ha celebrato i cinquant’anni di attività della galleria, una vetrina dell’arte contemporanea visitabile fino al 6 gennaio. «È bello pensare ai tanti artisti che si sono alternati con le proprie opere in questo luogo – ha aggiunto Anzil -, un appuntamento che ha saputo crescere e rinnovarsi ad ogni nuova edizione ed è altresì piacevole scoprire quanti di loro hanno aderito alla collettiva con un’importante presenza, dimostrazione di un’espressione di gratitudine verso chi li ospita».
«Nella nostra regione insistono molteplici scrigni da scoprire – ha concluso Anzil -: uno di questi è stato disvelato oggi. L’Amministrazione regionale apprezza l’iniziativa che valorizza l’arte regionale contemporanea». Gli artisti che espongono provengono da tutte e quattro le province del Friuli Venezia Giulia, con un’opera ciascuno di 50 centimetri per 50. Il tema è quello del tempo trascorso “insieme”. Tra questi artisti i decani dell’arte regionale, Giorgio Celiberti, Sergio Altieri e Nilo Cabai che hanno dedicato all’evento un quadro speciale.

—^—

In copertina e qui sopra due immagini della cerimonia inaugurale di ieri sera a Udine.

, , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com