Visits: 18

(g.l.) Profumo di Francia nel prossimo appuntamento con le Mattinate musicali di Trieste. Domenica prossima, 15 ottobre, alle ore 11, nell’auditorium Marco Sofianopulo del Museo Revoltella, si terrà infatti il quarto concerto della XXIII edizione delle Mattinate e Serate Musicali Internazionali 2023-2024, organizzate dalla Nuova orchestra “Ferruccio Busoni” diretta dal maestro Massimo Belli. Il concerto, intitolato appunto “Profumo di Francia”, avrà come protagonisti la giovane violinista Giada Visentin, appena insignita della Menzione d’onore Premio “Giovanna Maniezzo” dall’Accademia Chigiana di Siena, e il pianista Luca Chiandotto, che interpreteranno un bellissimo programma di autori francesi. In programma ci saranno affascinanti pagine di  Gabriel Faurè (1845-1924), Maurice Ravel ((1875-1937) e Camille Saint Saens (1835-1921).

Il pianista Luca Chiandotto.

GIADA VISENTIN – “Giada Visentin possiede un suono caldo e potente, una tecnica irreprensibile e una musicalità pura. Sono convinto che Giada avrà tutti i successi che merita”, ha detto di lei Salvatore Accardo. Diplomata con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste sotto la guida del M° Massimo Belli e con il massimo dei voti all’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma con Sonig Tchakerian, dal 2018 è allieva del M° Salvatore Accardo all’Accademia Stauffer di Cremona e l’Accademia Chigiana di Siena e attualmente frequenta il Master in Performance al Conservatorio della Svizzera Italiana (Lugano), nella classe del M° Massimo Quarta. Vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, ha tenuto diversi concerti in qualità di solista e/o spalla per prestigiose istituzioni musicali in Italia e all’estero come: “I Solisti Veneti” di Claudio Scimone, l’Orchestra da Camera Italiana diretta da Salvatore Accardo, la Nuova Orchestra da Camera “Ferruccio Busoni”, l’Orchestra Olimpia e la FVG Orchestra. In veste di solista, inoltre, si è esibita in prestigiose sale, come le “Sale Apollinee” del Teatro la Fenice di Venezia, la Sala del Ridotto del Teatro Verdi di Trieste, il Politeama Rossetti di Trieste, il Teatro Ponchielli di Cremona, l’Auditorium Parco della Musica e la Sala Verdi di Milano, per “Serate Musicali”. Ha recentemente suonato per il Tartini Festival (Slovenia) il prestigioso violino Don Nicolaus Amati appartenuto a Giuseppe Tartini. Ha inciso in anteprima mondiale per Movimento Classical i “Sei Concertoni a quattro parti” di Giulio Meneghini e per Urania Records le prime mondiali dei Quartetti n°2 e n°4 di Karl Weigl, con l’Ensemble Mark Rothko. Nel 2020 ha registrato per Movimento Classical il Concerto di Mozart n°2 KV 211, allegato anche alla rivista Suonare News. Appassionata di musica contemporanea, nel 2021 ha ricevuto dall’Accademia Nazione di Santa Cecilia la borsa di studio “Ninì Perno” come primo violino dell’Ensemble Novecento e nel 2022 è stata selezionata come musicista in residenza allo Stauffer Center for Strings in occasione di una masterclass con l’Ensemble Intercontemporain. Nel 2023 ha ricevuto una menzione d’onore dall’Accademia Chigiana per le sue doti artistiche e promozionali. Suona un violino Marino Capicchioni del 1947.

LUCA CHIANDOTTO – Luca Chiandotto e vincitore del Premio L. Brunelli 2018, riservato ai migliori diplomati italiani dell’anno precedente, vincitore del Coimbra World Piano Competition 2023, e finalista all’Isidor Bajic Piano Memorial Competition 2018 di Novi Sad. Si e diplomato nel 2019 con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore al Biennio di Pianoforte ad Indirizzo Interpretativo. Ha frequentato il Conservatorio G. Tartini di Trieste nella classe del prof. Flavio Zaccaria. Attualmente si perfeziona con i proff. Teresa Trevisan, Luca Trabucco e Irene Russo. Nel 2021 ha superato con lode il Corso Postgraduate con la prof.ssa Ayami Ikeba presso la Kunst Universität di Graz. Si e perfezionato con il M° Marian Mika, presso l’Accademia F. Chopin di Padova, con il M° Benedetto Lupo, presso l’Accademia di Pinerolo, con la Ma Irene Veneziano a Novara, e con concertisti e didatti di chiara fama, tra i quali i Mi Alessandro Taverna, Francesco Libetta, Daniel Rivera e Aquiles Delle Vigne. Studente Erasmus nell’Anno Accademico 2015/2016, e stato allievo del prof. Klaus Kaufmann all’Universita Mozarteum di Salisburgo. Si e esibito in numerose sale da concerto in Italia e all’estero, tra cui la Sala del Ridotto del Teatro Verdi di Trieste, le Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia, il Palazzo Leoni Montanari di Vicenza, il Museo di S. Caterina di Treviso, la Sala dei Giganti di Padova, la Showroom Fazioli di Milano, il Teatro Titano di San Marino, il Museo Civico di Radovlijca (SLO), la Comunita degli Italiani di Abbazia (HR), la Wiener Saal di Salisburgo, all’interno di cartelloni rinomati come “Settimane musicali al Teatro Olimpico” di Vicenza, “Mittelfest” e Associazione “Chamber Music” in FVG. Inoltre, sue registrazioni sono state trasmesse dall’emittente regionale Rai Radio 3.

L’Orchestra Busoni con il maestro Belli.

Le Mattinate Musicali Internazionali sono organizzate dalla Nuova orchestra Ferruccio Busoni in collaborazione con il Comune di Trieste, e il contributo del Ministero della Cultura, Regione Friuli Venezia Giulia, Turismo FVG e Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali. Sono nate nel 2001 da un’idea di Massimo Belli e del compositore triestino Marco Sofianopulo.
Prevendita dei biglietti presso Ticket Point
Galleria Rossoni, Corso Italia, 9 – Trieste – (orario dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00 anche oggi e domani).
Costo del biglietto: intero 15 euro + D.P.

—^—

In copertina, la giovane violinista Giada Visentin che domenica sarà protagonista.

Latest Posts from FriuliVG.com