Visits: 23

Codroipo celebra con due eventi speciali due personalità d’arte di nomea internazionale strettamente legate, per nascita ed adozione, alla città che ha loro titolato il Teatro comunale. Sono Nicola Benois (1901-1988) e Disma De Cecco (1922-2006), il primo pittore e scenografo russo, direttore degli allestimenti scenici del Teatro alla Scala di Milano dal 1937 al 1971, con all’attivo oltre cinquecento produzioni per balletti e opere anche per altri teatri prestigiosi, come l’Opera di Roma, Berlino, Buenos Aires, lavorando a fianco di personalità del calibro di Toscanini, De Sabata, Visconti, Rossellini. L’altro talento è colei che diverrà la sua seconda moglie, il soprano codroipese che seppe conquistarsi un posto tra i grandi, lavorando con Maria Callas, Renata Tebaldi, Mario Del Monaco, Leonard Bernstein ed altre stelle del mondo lirico. A queste due glorie l’amministrazione comunale, in collaborazione con diversi enti culturali della regione, dedica una due giorni dal titolo “Codroipo, crocevia artistico”.

Domani, 5 ottobre, alle ore 20.30 nella sala conferenze della Biblioteca civica “Don Gilberto Pressacco” ci sarà la presentazione dell’edizione ampliata della biografia scritta da Vlada Novikova Nava dal titolo “Nicola Benois, da San Pietroburgo a Milano con il teatro nel sangue” (Ed. Fuoril[u]ogo, 2023, Milano). Un libro accurato che mette in luce il genio poliedrico di Benois, un volume richiesto da importanti Biblioteche e Università come la Bayerische Staatsbibliothek di Monaco, The British Library di Londra, la Columbia University di New York. Alla presenza dell’autrice e del musicologo Alessio Screm, l’incontro (gradita la prenotazione sul sito caffeletterariocodroipese.it) tratterà la vita e l’opera di Benois e di Disma De Cecco, le cui vite si legarono a partire dal 1947 in occasione della prima produzione scaligera di lei per “Otello” di Giuseppe Verdi. Sposi dal 1973, troveranno ne “La Dačia”, ovvero la villa in via della Vittoria a Codroipo, il loro buon ritiro e il nido d’amore per oltre trent’anni. «Ed è proprio qui a Codroipo, luogo natio di Disma, che mi sono trovato veramente bene ed è qui che ci siamo creati il nostro fogolâr furlan», scriverà Benois.

Domenica 8 ottobre, al Teatro Benois De Cecco, seguirà un appuntamento di grande respiro, per cui è richiesta la prenotazione scrivendo a sindaco@comune.codroipo.ud.it. Alle ore 17 don Alessio Geretti condurrà una lectio con proiezioni di opere e bozzetti dal titolo “Due donne e due pittori con il Teatro nel Sangue”. Sarà uno sguardo spirituale sull’opera e sugli artisti, dove emergerà anche la figura della sorella della cantante lirica, Pitta De Cecco, regista di fama molto legata alla coppia, e del padre di Benois, Alexander, anch’egli scenografo e personalità poliedrica nei campi dell’arte figurativa. Nel corso dell’incontro i Virtuosi di Aquileia, diretti da Alfredo Barchi, con la partecipazione del soprano Paoletta Marrocu, eseguiranno brani dal repertorio lirico di De Cecco, con intermezzi e arie di Puccini, Mascagni, Verdi e Bellini. Il vicesindaco di Codroipo Giacomo Trevisan così saluta questa importante due giorni: «Le serate, nate dall’iniziativa dei signori Alberto Della Siega e Raffaella Beano che ringrazio di cuore, si sono concretizzate con la collaborazione di diverse associazioni culturali del territorio e grazie all’impegno dell’Ufficio Cultura del Comune. Nell’ultima parte della loro vita, Nicola e Disma hanno saputo creare a Codroipo un crocevia di vita e d’arte sotto il cielo del Friuli che a Benois ricordava quello chiaro e puro della sua terra lontana».

—^—

In copertina e all’interno due immagini che ritraggono Disma De Cecco e Nicola Benois.

, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com